31 Marzo 2021

Una maratona di cucito a sostegno delle donne in difficoltà

el sunto Un unico filo ha riunito i gesti di molte mani in uno splendido quilt: la cittadinanza si può ora unire alla volata finale di questa maratona

Cosa succede quando le restrizioni del periodo impongono lunghi periodi di permanenza a casa, e l’allontanamento dai gruppi con cui ci si incontrava per condividere le proprie passioni? Come agire, quando la chiusura all’interno di mura domestiche aumenta le situazioni di disagio?

Scatta il tam tam, e ci si riunisce, anche a distanza, in un progetto volto ad aiutare donne in difficoltà.

E’ questa la storia di una maratona di cucito, che ha collegato da remoto oltre cinquanta persone, donne e uomini appassionati di patchwork, che hanno realizzato oltre duecento pezze di stoffa contenenti creazioni tutte diverse, nel periodo tra le due date simbolo del 25 novembre e dell’8 marzo. L’impegno dei partecipanti da tutta Italia e dall’estero, infatti, è stato mirato ad aiutare il Centro anti violenza sulle donne di Trieste, G.O.A.P., che da oltre trent’anni offre sostegno e rifugio a chi si deve allontanare da situazioni domestiche di pericolo.

Risultato? Un unico filo ha riunito i gesti di molte mani in uno splendido quilt: una trapunta matrimoniale patchwork che, a sorpresa, è diventata double face per accogliere contributi numerosi oltre le aspettative. La composizione del disegno non è stata progettata anticipatamente, bensì è emersa creativamente dalla combinazione di molti segni diversi, usando la tecnica detta “improv quilting”.

Il lavoro è ultimato, la raccolta fondi ora è partita. Ad una persona tra le prime novanta che abbiano inviato una donazione di almeno 20 euro mediante PayPal a goap.info@gmail.com, verrà donato il quilt, secondo le modalità descritte sulla pagina facebook del G.O.A.P. e di Patchworkvictim che hanno lanciato il progetto. Come sarà dormire sotto i colori scelti per questa avventura, quelli del cielo di primavera?

Tag: .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.