11 Febbraio 2021

Mondofuturo: si riparte con la rivoluzione Z di Giulia Blasi

el sunto Riparte oggi, giovedì 11 febbraio alle 14 MONDOFUTURO: il ciclo di incontri online organizzato dal Trieste Science+Fiction Festival

Sarà la giornalista e scrittrice pordenonese Giulia Blasi, dal canale YouTube del Festival di Fantascienza a dare il via all’edizione 2021 di MONDOFUTURO nella Giornata internazionale delle donne e delle ragazze nella scienza.

Giulia Blasi presenterà i suoi “Manuale per ragazze rivoluzionarie” e “Rivoluzione Z. Diventare adulti migliori con il femminismo” (Rizzoli).

“Il pregiudizio di genere è come i denti: quando nasci non ce l’hai, ma ci mette pochissimo a iniziare a svilupparsi. Che le ragazze non siano portate per le materie scientifiche ne è appunto un esempio”.

“I pregiudizi – continua Blasi – sono ovunque, nessuno di noi ne è esente. Possiamo negarli e fingerci superiore, o riconoscerli e lavorarci su. Cominciare da molto giovani aiuta a sbarazzarsene prima, e a vivere molto più felici. Una volta preso atto del fatto che i pregiudizi di genere esistono e ci condizionano nelle nostre scelte e nei nostri comportamenti, diventa nostra responsabilità lavorare a estirparli uno a uno”.

Allora come immaginare e costruire alternative? La fantascienza, con le sue distopie che sembrano aver anticipato questo presente, può farci da bussola per comprendere il mondo là fuori? E può orientarci a plasmare il futuro del mondo libero da vecchi stereotipi? Per la Generazione Z – i nati tra il 1995 e il 2010 – il femminismo è un aggeggio arcaico come un telefonino Nokia o può essere utile? In definitiva, può il femminismo portarci fuori dalla crisi?

Di questo e altro discuterà Giulia Blasi con la giornalista Simona Regina.

MONDOFUTURO continua giovedì 18 febbraio con Andrea Lorenzon (autore di Cartoni Morti) e giovedì 25 febbraio con il divulgatore scientifico Luca Perri.

M O N D O F U T U R O è un ciclo di incontri di scienza e fantascienza che nasce sulla scia degli “Incontri di Futurologia” del Festival della Fantascienza. Il progetto, ideato e realizzato da La Cappella Underground Trieste Science+Fiction Festival, si avvale del patrocinio della SISSA – Scuola Internazionale Superiore di Studi Avanzati, di Area Science Park e di Inaf-Osservatorio Astronomico di Trieste.

Simona Regina
Tag: , .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.