11 Febbraio 2021

L’Istria a domicilio: fritole e “Vita a Palazzo Silos”

el sunto White Cocal Press e Pasticceria Liberty propongono a domicilio il libro "Vita a Palazzo Silos" assieme alle fritole, tipico dolce d'Istria

Istria: sapori e ricordi. Continua la collaborazione tra White Cocal Press e pasticceria Liberty – laboratorio artigianale Angelini. Questa volta la combinazione cultura-bontà riguarda la penisola istriana: da qualche settimana è uscito il libro di Annamaria Zennaro Marsi “Vita a Palazzo Silos“, che racconta la sua esperienza di bambina esule di Cherso ospitata al Silos di Trieste, dove nel secondo dopoguerra trovarono rifugio gli esuli istriani, giuliani e dalmati. Nel libro sono contenuti anche dei QR code che rimandano a dei video originali dell’epoca di Giuseppe Fucci, con montaggio di Maria Grazia Fucci, visibili a questo link.

Molte persone hanno riconosciuto nella storia e nei video parenti e amici con cui hanno condiviso quel periodo al Silos. Così, per rendere ancora più dolce il ricordo e la lettura, chi vuole acquistare il libro può riceverlo a domicilio assieme alle fritole istriane della Pasticceria Liberty, a un prezzo totale di 20 euro (il libro da solo costa 12 euro).

Per effettuare la propria ordinazione bisogna chiamare la Pasticceria Liberty al numero 0402460879 dalle 8 alle 18. La consegna è gratuita e sarà programmata nelle giornate successive.

Tag: , .

3 commenti a L’Istria a domicilio: fritole e “Vita a Palazzo Silos”

  1. Avatar Giovanni Ghiglianovich via Della Dia 1/a 32100 Belluno ha detto:

    rrei ordinare il libro (e fritole, logico…) ma abito a Belluno, se possibile come pago?

  2. Avatar Claudio Galliani ha detto:

    Già comprà el libro, comunque essendo de qua, savevo tuto (o quasi) de quel che xe capità con quei poveri disgraziai che i ga dovù molar tuto e scampar… …porcherie de una guera sbaiada che no se doveva far e altretante porcherie del governo italian de quei anni che ga volutamente sconto ste robe; mia moglie, che no la xe de qua, quando che ghe go contà, no la saveva niente de ‘ste robe de foibe, de esuli e go dovù mi contarghe coss’ che xe nato a TS e GO in quei anni de zona A e zona B, dei 45 giorni e de GMA.

  3. Redazione Redazione ha detto:

    Buongiorno Giovanni, ci stiamo organizzando. Ti scriviamo via mail 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.