3 Agosto 2020

Un successo l’edizione online dell’Olimpiade dele clanfe

el sunto Ben 54 i partecipanti all’edizione virtuale della manifestazione più pazza dell’estate triestina. Video dei tuffi arrivati da tutto il mondo

Un anno difficile, questo 2020, un po’ per tutte le manifestazioni, che si sono dovute scontrare con le grosse limitazioni imposte dall’emergenza Covid-19. Molte hanno perciò preferito prendersi una pausa e riprendere l’attività direttamente nel 2021. Ma questo non è il caso dell’Olimpiade dele Clanfe, evento che per fantasia, morbin e capacità di adattamento non è secondo a nessuno.

La scorsa edizione aveva dovuto schivare i tuoni e i fulmini del maltempo, questa, non per niente la numero 13, ha dovuto vedersela col coronavirus. E ne è uscita ancora una volta vincente.

La formula scelta è stata quella dei tuffi virtuali, da votare a suon di like, e soprattutto del “vale tutto, purché sia un tuffo”. Già nel video di esempio gli organizzatori di Spiz Associazione di Promozione Sociale si erano esibiti in una perfetta clanfa… sul divano, con tanto di “schizzo” di cuscini e cameo alla figura del Grande Lebowski, la cui somiglianza col presidente Mauro Vascotto è stata da sempre oggetto di ironia.

E la risposta dei partecipanti, i veri protagonisti dell’Olimpiade, non si è fatta attendere. Sono arrivati ben 54 video un po’ da tutto il mondo, da Maiorca a Pola, da Padova all’Olanda.

C’è chi ha scelto di tuffarsi nella propria piscina gonfiabile, magari accompagnato anche da un cavatappi regolarmente iscritto, e chi invece ha preferito l’ebbrezza dei 15 metri di roccia, sullo stile delle gare estreme organizzate dalla famosa bibita energetica. Quasi tutti hanno scritto una vera e propria minisceneggiatura, e qualcuno ha portato il tutto all’estremo realizzando una vera e propria serie televisiva, La casa dei pampel, evidentemente ispirata alla famosa serie spagnola La casa de papel. Spazio anche per il ricordo di Majk Radulovic, amicissimo dell’Olimpiade dele Clanfe, con un video girato a Rovigno prima della sua prematura scomparsa.

Fuori concorso una vera e propria clanfa da Guinness dei Primati, realizzata alla piscina Bianchi dalle squadre della Triestina Nuoto: ben quaranta tuffatori in contemporanea, chi con una clanfa, chi con una bomba americana e chi con un kamikaze.

Tutti i video si possono vedere nella relativa playlist della pagina facebook dell’Olimpiade dele Clanfe, nonché – ovviamente – sul sito dell’Associazione Spiz.

I vincitori assoluti dell’edizione 2020? Il Re delle Clanfe è Matteo Vascotto, di 8 anni, il più giovane della storia della manifestazione. La Regina è Alessandra Salvi, in squadra, tralaltro, con il di cui sopra famoso cavatappi.

Tag: .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.