15 Luglio 2020

Lunatico Festival: si parte, nonostante le restrizioni

el sunto Anche quest'anno torna il Lunatico Festival, con una settima edizione che propone un ricco cartellone di eventi a fruizione gratuita

Anche quest’anno torna il Lunatico Festival, con una settima edizione che, nonostante le note restrizioni causate dalla pandemia globale, segna una continuità con il passato, proponendo un ricco cartellone di eventi, a fruizione gratuita, da giovedì 16 luglio fino a venerdì 21 agosto, articolato nelle sezioni musica, teatro e narrazione. In questo particolare momento in cui le distanze sono divenute un elemento del vivere quotidiano l’impegno della promozione culturale intesa come creazione di connessioni tra persone assume un ruolo ancora più decisivo. Si alterneranno molti artisti locali e di rilievo nazionale tra  spettacoli comici e reading musicali, incontri di approfondimento e spettacoli per famiglie.

Alessandro Mizzi, direttore artistico della sezione teatro del festival, spiega “Molte persone, durante il lockdown, sostenevano che alla fine questa terribile esperienza  ci avrebbe migliorato, ci avrebbe fatto rivedere alcuni aspetti della nostra vita e mutato i nostri comportamenti quotidiani. Non so se questo sia  avvenuto o meno o se il cambiamento debba ancora arrivare, una cosa è certa, il teatri sono stati i primi a chiudere e saranno gli ultimi a ritornare alla normalità. Molte cose andranno ripensate. Nel frattempo non si poteva spegnere tutto. In mezzo a mille limitazioni ed incertezze siamo riusciti a programmare la settima edizione di Lunatico Festival.  Una versione più corta, contingentata certo, ma molto delicata e attraente, che ci consente di sperimentare un nuovo spazio distante non più di cento passi dal tradizionale palco estivo del bellissimo parco di San Giovanni. Il Teatrino dedicato a Franco Basaglia con il suo splendido giardino dedicato ad Angelo Cecchelin. Magari il prossimo anno si raddoppia. Buona estate.”

Proprio questa è la prima novità di quest’anno quest’anno il Lunatico Festival si svolge negli spazi esterni del Teatrino Franca e Franco Basaglia in via Weiss 13 (in caso di pioggia all’interno del teatro) sempre all’interno del Parco di San Giovanni. Inoltre il Lunatico Festival amplia la sezione dedicata ai più piccoli, con due spettacoli per famiglie a cura del CTA Centro di Animazione Teatrale di Gorizia  e una serie di appuntamenti nati dalla sinergia con il progetto E se diventi farfalla, dedicato al contrasto della povertà educativa in Italia e la Fondazione Pittini.

Nel cartellone nomi di rilievo e occasioni imperdibili, dal giornalista Nello Scavo all’impegno civile di Cecilia Strada, dal chitarrista di fama internazionale Peo Alfonsi al poeta Vincenzo Costantino Cinaski . Ampio spazio anche a nomi e storie locali come il Teatro degli Sterpi con la nuova produzione Ceneri alle Ceneri tratta da un testo di Harold Pinter e Un ozioso disinteresse, un fantasioso incanto – Visita non guidata al magico mondo di Vito Timmel a cura di Bonawentura. E non può ovviamente mancare l’Accademia della Follia con uno spettacolo dedicato a Claudio Misculin, recentemente scomparso.

Anche in questa edizione Lunatico Festival andrà in tour nella nostra regione con appuntamenti a Udine e Gorizia, sempre ad ingresso gratuito.

Qua il programma.

Tag: .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.