10 Aprile 2020

Una poetica poesia

el sunto Niente di meglio di una poesia, in questi tempi di incertezza e quarantena, per donare una ventata di giovamento agli animi più sensibili

In questi tempi dominati dall’incertezza e dalla paura ho deciso di scrivere una poesia. La poesia segue uno schema ritmico e stilistico che si rifà al famoso movimento poetico chiamato “Double Face”.
Per i pochi che non lo sapessero e per individuare il periodo storico corretto in cui nasce questa nuova onda cultural – rivoluzionaria si sappia che vede la luce fra il martedì ed il mercoledì U.S. parafrasando il collega Italo Svevo.
Lo stile poetico specifico, naturalmente, si compone di un titolo e di una successiva metrica che i semantici hanno definito “metrica centimetra” individuando nei versi una “ode” di chiaro intento spirituale.
Il mio componimento, inevitabilmente, ha subito l’influsso dello scorrere del tempo ma comunque fedele alle radici del movimento si insinua nella mente e nel cuore del lettore lasciando un senso di pace aulica.
Nella fattispecie ho posto l’accento nella Divina Speranza che tutti ci accomuna prestando attenzione a non cadere nelle mistificazioni del nostro quotidiano e tanto meno nelle leggerezze e nelle superficialità di facile uso.
Vi ringrazio per la Vostra attenzione e se lo desiderate siete liberi di metterla in musica.

Nella versione prima stesura.

Titolo: BOH.

Testo: MAH!

Nella versione “Double Face”.

Titolo: MAH.

Testo: BOH!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.