8 Aprile 2020

Pasqua a Trieste 2020: i dieci must in quarantena

el sunto Pasqua e pasquetta si avvicinano. Ecco le dieci cose da fare a Trieste per vivere al meglio queste festività in quarantena

Mancano pochi giorni a Pasqua, rigorosamente in quarantena. Ecco i dieci must dedicati ai triestini costretti nelle loro case:

  1. Far el pranzo via wazap e inacorzerse che se pol far massimo in quatro. Alora scarigarse zoom che xe per famiglie più numerose, meter el filtro col sfondo de una spiagia dei Caraibi e far incazar tuti i parenti contandoghe che i ve tien in quarantena là.
  2. Tirar bidon al pranzo via zoom de Pasqua perchè dovè star in finestra a controlar che nissun se movi de casa per andar al pranzo de Pasqua. In caso, fotografarli e meterli su fb.
  3. Darghe ai ovi la forma del coronavirus.
  4. Incoconarve e impetessarve come non mai, tanto no gavè de guidar e doman bruserè tuto fazendo un do giri de corsa in più tra divan e televisor.
  5. Andar a far un bel giro sul tran de Opcina. Ah no, no se pol. E anca se se gavessi podudo, no se gavessi podudo comunque perchè el xe roto.
  6. Telefonarghe a Zazzeron per veder se xe verto sia a Pasqua che a pasqueta e se fa consegne a domicilio.
  7. Tirar el viz che Gesù no pol vegnir fora del sepolcro perchè ghe se ga incugnado la stampante coi foi dela terza version del’autocertificazion.
  8. Notar che sto giro xe un sol che spaca le piere perfeto per… star casa.
  9. Spinti dal clima pasquale, provar a ciamar qualche bela colomba butando intel pergolo un do fregole de titola, col risultato de esser atacai e scagazai dai cocai.
  10. Reclam: farve rivar comodamente a casa el zogo Barkolana completo de espansion + una titola dela Pasticceria Liberty per soli 13,50 euri.
    E no solo, anche altri dolci e altri zoghi e libri! Basta ciamar el 0402460879 dalle 8 alle 18. A sto link tute le oferte 🙂

pasqua

Pupolo di Chiara Gelmini

 

Tag: .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.