10 Marzo 2020

Coronavirus: la giornata tipo del triestin in zona rossa

el sunto Dopo il decreto sul Coronavirus per cui tutta Italia diventa zona rossa, non resta che analizzare quale sarà la giornata tipo del triestino medio

Dopo il decreto sul coronavirus per cui tutta Italia diventa zona rossa, non resta che analizzare quale sarà la giornata tipo del triestino medio fino al 3 aprile. Raccomandiamo comunque di seguire i dieci consigli sul coronavirus per no andar a sburtar radicio.

7:00 Sona la sveia. Sì ma tanto nosepol andar fora de casa. Quindi sveiarse nogascopo.
8:00 Bon però podessi far colazion. Anzi vado zo in bareto cussì legio el Picolo a scroco. Ma prima me lavo le man come da disposizioni governative.
9:00 Me ga fermado i tubi prima de entrar in bareto. Per fortuna go l’autocertificazion del dotor che son cafeina-dipendente propio de sto bar qua.
10:00 Go leto el Picolo ma su Segnalazioni no iera gnente de tale. Ghe domando una pena al barista che cussì scrivo mi una bela. Ma i tubi me disi che per cior la pena me son avicinado a meno de un metro del barista. Per fortuna go l’autocertificazion per scriver monade.
11:00 Torno casa. I tubi me disi cossa che fazo in giro. Per fortuna go l’autocertificazion de residenza e quindi i me lassa tornar casa.
12:00 El can ga de pissar. Lo porto zo. I tubi me ferma. Per fortuna go l’autocertificazion per far pissar el can. I tubi però me disi che el can no sta ativamente pissando. Lo struco e per fortuna vien fora un poca de pipì.
13:00 Ciapo la coriera per romperghe le balotole ai fioi che vien fora de scola coi zaini che intriga. No xe nissun, i ga serado le scole. I tubi vol multarme, ma per fortuna go l’autocertificazion del dotor che disi che go bisogno de mandar a remengo quotidianamente la muleria, se no me ciapa mal. E infati comincio a star mal.
14:00 Vado verso l’ospedal visto che stago mal. Ma i me disi cossa che me insogno de far casin in pronto socorso, desso la priorità xe quei col coronavirus. Li mando remengo. Eco, stago za meo. I tubi me domanda se son mona. Ghe mostro l’autocertificazion che son mona e i me lassa andar.

15:00 Vado in libreria a cior “Le digrazie del tran de Opcina, che xe propio un bel libro. Eh sì, momento reclàm. Ghe mostro ai tubi l’autocertificazion che posso far reclàm.
16:00 Vado veder el cantier novo de via Trento. I tubi insinua che no son un dei operai e quindi no posso star qua. Ghe mostro l’autocertificazion de vecio rompibale da cantier, i operai conferma.
17:00 Vado in bareto, prima che i seri. I tubi me domanda cossa fazo qua. Zerco l’autocertificazion de petesson, ma la go lassada casa. Ciapo la multa.
18:00 Son casa. Davanti a un bel otavo de rosso penso che ala fine Pilat gaveva za previsto tuto:

Casa mia, casa mia 
te son tuta un’osteria 
ogni stanza un betolin 
se respira odor de vin.

 

19:00 Zeno e penso che doman ala fine forsi xe meo se scolto el sior Conte e stago diretamente casa. Tanto un bel libro de leger lo go.

P.S. (parte seria): Come Bora.La abbiamo deciso, vista l’importanza di restare nelle proprie case e vista la concomitante chiusura delle scuole, di attivare, per chi lo volesse, la consegna a domicilio del gioco BARKOLANA, completo di espansione MATI PER BARKOLANA, al prezzo “d’emergenza” di 10 euro (il prezzo normale dei due giochi è di 30 euro).
Chi fosse interessato a riceverlo a domicilio scriva una mail a manna@bora.la indicando l’indirizzo di consegna. Consegneremo tendenzialmente la mattina dopo. L’offerta è valida solo all’interno del Comune di Trieste.

barkolana

Tag: .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.