Foto di Clara Comelli
3 Febbraio 2020

Trieste xe per bici: inaugurato il bike sharing

el sunto Da oggi finalmente attivo il Bike Sharing a Trieste. Ecco le semplici istruzioni per utilizzarlo e la mappa delle stazioni dove trovare le biciclette

Trieste ha il suo bike sharing. Un progetto lungo, iniziato nel 2012, che finalmente ha visto la luce oggi 3 febbraio 2020. A disposizione biciclette “normali” o a pedalata assistita.

Qui una breve guida sul funzionamento:
E’ necessario sottoscrivere un abbonamento. Puoi scegliere se utilizzare l’app BicinCittà (si scarica gratuitamente) oppure una tessera. Per ottenere la tessera vai su www.bicincitta.com, registrati e acquista con carta di credito o bonifico. Riceverai entro pochi giorni il welcome kit di BiTS che comprende la tessera ed un simpatico gadget. Costo della spedizione = 3 €.

L’abbonamento è gratuito fino a giugno 2020 (si pagherà solo la prima ricarica di 3 euro). Non c’è il rinnovo automatico. A giugno verranno indicate le nuove tariffe e si potrà decidere se rinnovarlo o lasciarlo scadere.

Il noleggo delle bici è gratuito per la prima mezz’ora di ogni utilizzo, poi costerà 50 centesimi per ogni mezz’ora entro le due ore, infine 1 euro per ogni mezz’ora dopo le 2 ore di utilizzo. Per prendere la bici dalle stazioni serve lo smartphone (nel caso si utilizzi la app o la tessera). Le bici vanno sempre riposte in una delle stazioni, non possono essere lasciate al di fuori delle stazioni.
Lo stato delle colonnine e quindi la disponibilità delle biciclette è sempre consultabile sulla app.

Il bike sharing a Trieste è limitato ai maggiorenni e funziona 24 ore su 24.
Qua la pagina ufficiale

bike sharing trieste mappa

Qualcuno ha espresso perplessità sulla reale ciclabilità di Trieste. In realtà, in attesa di nuove piste ciclabili che separino le bici dalle automobili, sono già regolarmente percorribili queste zone, in cui il ciclista non è a contatto con il traffico privato:
– Viale venti settembre (Area pedonale dunque precorribile in bici da codice della strada)
– Via Imbriani (Mezzi pubblici e bici)
– Via Mazzini (Mezzi pubblici e bici)
– Via San Nicolò (Area pedonale)
– Via Trento (ciclabile)
– Piazza Unità (Area pedonale)
– Rive (ciclopedonale)
– Cavana ((Area pedonale)
– Ciclabile Campi Elisi.
– Ciclabile Barcola

Tutte le stazioni, esclusa via Cumano, risultano quindi perfettamente collegate. Trieste con il bike sharing fa decisamente un passo avanti nella mobilità sostenibile e nel ciclismo urbano.

Tag: .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.