5 Gennaio 2018

Pressup, stampa online: la nostra esperienza negativa

el sunto Pressup è una tipografia online che offre diversi servizi di stampa. Questa la nostra esperienza da clienti, purtroppo negativa.

Pressup, Pixartprinting, Flyeralarm e altri sono diversi portali di stampa online ai quali ci rivolgiamo da diversi anni.
Per certi tipi di prodotti la scelta ricadeva su Pressup soprattutto per la buona gestione delle abbondanze e il prezzo concorrenziale (giusto dare a Cesare quel che è di Cesare).
Tuttavia, spiace dirlo, gli aspetti negativi del servizio di Pressup non sono assolutamente di secondo piano e, essendo peggiorati nell’ultimo anno, influiscono pesantemente sulla bocciatura finale.
Questa la promo sul sito:
pressup stampa online caratteristicheLe criticità che abbiamo rilevato nella nostra esperienza con Pressup si trovano proprio tra gli elementi indicati come punti di forza dall’azienda stessa:

  • Personalizzazione dei preventivi: quando abbiamo richiesto una personalizzazione del prodotto, il preventivo o non è arrivato (caratteristica comune a molte aziende in Italia) o, le volte che è arrivato, poi il prodotto non sempre si discostava dal prodotto standard.
    Questo il caso di 2000 cartoncini che ci servivano forati al centro. Nonostante ci fossimo raccomandati sia nelle note dell’ordine, sia ripetutamente via mail, allegando anche il facsimile della fustella da realizzare, i cartoncini sono arrivati non forati, come da prodotto standard (pagato tuttavia con la maggiorazione della personalizzazione non realizzata).
  • Tempi di spedizione: Pressup ha un quasi sistematico ritardo nella spedizione, peggiorato nell’ultimo anno, che nei mesi “caldi” diventa insostenibile. A dicembre si parla di più di due settimane, ovvero gli ordini effettuati in dicembre tendenzialmente arriveranno in gennaio. Questo un’azienda dovrebbe comunicarlo al cliente, per metterlo in condizione di decidere il numero di stampe dell’ordine da realizzare (E’ evidente che un ordine che serve per Natale a gennaio non serve più, o serve in quantitativo minore).
  • Rimborso: Pressup, oltre a richiedere il pagamento anticipato anche a clienti di lunga data, non prevede il rimborso in caso di servizio inadeguato. L’opzione più gettonata è il buono sul prossimo ordine, di entità tuttavia non concorrenziale con quelli delle altre tipografie online.
  • Rapporto con i clienti: la nota più dolente. Prendere la linea al telefono con un operatore Pressup è difficile. In dicembre quasi impossibile. Nella pagina facebook i commenti negativi vengono cancellati e gli utenti bloccati, una delle cose più antipatiche che un’azienda possa fare in ambito social.
    Per ottenere una risposta certa dunque non resta che la mail, che purtroppo non sempre aiuta ad avere informazioni utili sul proprio ordine.
    Sempre a dicembre, un ordine che sarebbe dovuto partire il 14 dicembre e già slittato di una settimana, ci è stato indicato via mail dapprima in partenza tra il 20 e il 21, per poi essere rinviato ulteriormente alla settimana successiva, accumulando un ritardo finale di più di due settimane (è arrivato il 4 gennaio).

Spiace, ma questi aspetti (che peraltro sarebbero risolvibili con un po’ di buona volontà) pesano sul nostro giudizio di questo servizio di stampa online, che per noi è negativo.

Aggiornamento 2021: spiace, ma le criticità descritte in questo articolo non sono state risolte, il ritardo è ancora sistematico.

Tag: , .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *