19 Aprile 2017

Il Sacro Romano Impero colpisce ancora

el sunto Riceviamo e pubblichiamo l'importante segnalazione di Carlo Magnòn su Maria Teresa e il Sacro Romano Impero.

Le autorevoli commentatrici Franca Porfirio e Giulietta Sanlorge hanno fatto notare sulle Segnalazioni del Piccolo che il trecentesimo anniversario della nascita di Maria Teresa riporta d’attualità per l’Europa i valori del Sacro Romano Impero, di cui fu sovrana. Ecco alcune conseguenze per Trieste:

1. La Sacra Osteria sarà l’unico ristorante autorizzato, gli altri dovranno operare in clandestinità.

2. Verrà chiuso il Verdi e tornerà in funzione il teatro Romano.

3. Eataly dovrà cambiare nome in Eampero.

4. Il presidente dell’Arci di Trieste diventerà Arciduca di Trieste.

5. Il coordinatore del M5S prenderà il nome di Marchese del Grillo e le comunarie triestine si svolgeranno con i piccioni viaggiatori.

6. Alberto da Giussano scenderà dal simbolo della Lega Nord e guiderà una rivolta dei Comuni contro le UTI imperiali.

7. Al Vescovato sarà assegnato il Borgo Giuseppino: in via Torino si suonerà tutta la notte la techno house cristiana del dj Cirujano Siervo de Dios e il Christian Metal di Fratello Metallo grazie alla concessione di una patente di tolleranza.

8. Smartphone, tablet e computer saranno rottamati, messi al rogo e sostituiti con pala & peekon.

9. Al posto dei selfie si potranno fare autoritratti davanti allo specchio.

10. La plebe, scollegata dal web, sarà mandata a coltivare bixi e faxoi sulla gleba del Carso.

Carlo Magnòn

Tag: , , .

15 commenti a Il Sacro Romano Impero colpisce ancora

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.