12 Aprile 2015

Jesi è battuta: Trieste, ad un passo dai playoff

el sunto Nella penultima giornata di regular season Trieste vince tra le mura amiche e si giocherà al fotofinish l'accesso ai playoff promozione.

Trieste c’è ed è ancora in piena corsa playoff promozione. E’ questa la notizia che tutti i tifosi triestini si aspettavano di sentire al termine della partita tra la Fileni Jesi e la Pallacanestro Trieste. I biancorossi di Dalmasson hanno sconfitto la squadra marchigiana per 89-79 garantendosi di giocarsi un posto ai playoff la prossima domenica a Ferentino.

In primo piano c’è la grande prestazione offensiva di Grayson che con le sue triple e i suoi assist ha tenuto a galla la Pallacanestro Trieste nei momenti di difficoltà. Quello che si è visto al Palatrieste è un giocatore completamente diverso da quello di inizio stagione: sempre pronto e disponibile con i compagni e con una mano a dir poco caldissima al tiro. Da incorniciare è un grande, grandissimo, alley oop per Holloway nel terzo quarto. Unico pelo nell’uovo della prestazione di Grayson è stata la (solita) scarsa attitudine difensiva dimostrata che spesso ha permesso al playmaker di Jesi Williams di fare ciò che voleva.

E’ stata poi la solita prestazione illegale quella di Tonut che con 26 punti ha chiuso la partita come top scorer dei biancorossi. Il ragazzo triestino è stato infatti praticamente immarcabile per tutto il match. Partita invece in chiaro-scuro per Candussi che ha alternato grandi giocate a gravi errori in attacco. Dai suoi 2 metri e passa ci si aspetterebbe infatti che il ragazzo di Palmanova spaccasse il mondo. Nonostante i 15 punti e i 9 rimbalzi Candussi ha subito l’aggressività offensiva dell’ex-nazionale Rocca. Merita poi gli elogi Holloway che pur essendo a mezzo servizio (in settimana aveva subito un infortunio in allenamento) ha supportato e caricato la squadra, soprattutto a livello morale, grazie anche a due importanti stopponi nell’ultimo quarto.

Nota finale è riservata al pubblico triestino. In tempi di video virali dove si vedono palazzetti come quelli di Pistoia e di Treviso pieni zeppi di tifosi impazziti, è un peccato vedere come il pubblico di Trieste, pur numeroso (3600 oggi), sia quanto mai assonato e silenzioso.

E ora, tutti a Ferentino per tifare i biancorossi e sognare i playoff validi per la serie A!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.