2 Marzo 2014

La bomba di Wood che fa “esplodere” il PalaTrieste

Finale thriller. Otto secondi al termine della partita. Torino in vantaggio sul 76 a 74. Palla per Trieste. Tutto il pubblico del palazzetto è in piedi. Brandon Wood riceve il pallone. Passano i secondi. Ne mancano tre. Wood prende e tira “la bomba” (da 3). Ciuf della retina. La gioia dei 3000 triestini, giornalisti compresi, è incontenibile. Trieste vince, Trieste vince!

In una partita al cardiopalma, Trieste batte Torino 77-76 nonostante un arbitraggio a dir poco scandaloso che ha permesso a Torino di tornare più di una volta in partita. Una partita, che per molti tifosi presenti al palazzetto, è stata fra le più belle viste questa stagione per grinta e agonismo. La sfida tra la quotatissima Torino di Stefano Mancinelli e Trieste ha ricordato per molti versi i grandi incontri che si disputavano al PalaTrieste quando ancora la compagine biancorossa giocava nella massima serie. Trieste ha sputato sangue. Ha dato tutto quello che aveva in corpo. Una Trieste che stasera, come allora, è riuscita a tener testa ad una corazzata come Torino che aveva dalla sua più esperienza e più qualità. Non devono trarre in inganno i 44 punti su 76 realizzati da Wood e Harris; questa di oggi è stata principalmente una vittoria di squadra. Chi, tuttavia, dopo i due americani, merita gli onori della cronaca è Stefano Tonut. In tre partite il giovane triestino ha cambiato il volto della sua stagione sottotono dimostrando un incredibile attaccamento alla maglia: 9 punti, 6 assist e 4 rimbalzi, non bastano per sottolineare la prova maiuscola di Tonut. Tanto di cappello al comandante di questa barca, coach Dalmasson, che ha letto la partita alla perfezione rischiando tantissimo nell’inserire nello starting five quattro “piccoli” come Ruzzier, Coronica, Tonut e Wood contro i colossi di Torino, Mancinelli su tutti.

Se c’è da soffrire (godendo) come stasera, allora, la lotta per la salvezza, da qui in avanti, sarà un vero e proprio sballo. Chapeau Trieste, avanti tutta.

Il tiro della vittoria firmato Brandon Wood

Prossimo appuntamento per Trieste, il 16 marzo in casa della Sigma Barcellona, ore 18.

Tag: .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.