5 Novembre 2013

CIE di Gradisca inagibile, gli ospiti saranno trasferiti a Trapani

Una trentina di immigrati ospitati al Cie di Gradisca d’Isonzo saranno trasferiti nelle prossime ore nell’analoga struttura di Trapani. Lo ha disposto il Ministero dell’Interno, dopo che il centro isontino è stato reso di fatto inagibile dalle rivolte in serie scoppiate la scorsa settimana. Secondo quanto riferisce l’ANSA, alle 11.30 partiranno dal Friuli Venezia Giulia verso la Sicilia 32 immigrati irregolari, mentre per altri 13 saranno disposte le operazioni di rimpatrio. Nella struttura gradiscana rimarranno così 20 ospiti, per i quali si attende di conoscere il destino.

“Vorremmo il Centro chiuso per sempre, ma non è oggi realistico immaginare che ciò avvenga immediatamente e in via definitiva.” Così commenta la notizia la deputata di SEL Serena Pellegrino che sta seguendo la vicenda da mesi. “Quindi la discussione sull’esistenza dei CIE non può fermarsi qui, deve anzi sostenere il percorso parlamentare di revisione delle norme sull’immigrazione, ribadendo in ogni modo il concetto che i fenomeni migratori dei popoli e le situazioni di clandestinità stanno dentro, e non fuori, il sistema di garanzia dei diritti fondamentali dell’uomo. Dietro le mura dell’ex caserma Polonio è probabile si avvieranno una serie di lavori di ristrutturazione: evitiamo assolutamente di ripristinare tal quali le strutture esistenti, rimettendo a nuovo una prigione, ma realizziamo un progetto completamente diverso, fuori dalla illegittima concezione carceraria del trattenimento, destinato come i CARA ad accogliere persone per tempi molto brevi , in condizioni abitative ed igieniche che tutelino i loro diritti e rispettino la loro dignità, e consentano agli operatori e alle forze dell’ordine di gestire la struttura e affrontare le problematiche in maniera efficace e sicura.”

Non è dello stesso parere il vicecapogruppo del PDl in Consiglio Regionale Rodolfo Ziberna:”È necessario che i responsabili delle devastazioni di questi giorni, degli atti di inciviltà e dei danneggiamenti a una struttura pagata con i soldi dei contribuenti, siano individuati e perseguiti. Non si può assistere a tali gravi atti e permettere ad alcune persone di rimanere impunite. Alcune, perché non è giusto fare di tutta l’erba un fascio: a differenza di altri bisognosi di accoglienza, questi detenuti hanno deciso di far valere la loro ragione con la forza.
“La chiusura del CIE di Gradisca – prosegue l’esponente del Pdl – è sicuramente una sconfitta per lo Stato che si arrende di fronte ai devastatori, innegabilmente anche per questo dei delinquenti, che demoliscono una struttura pagata da tutti gli italiani e che non è aperta da nemmeno dieci anni.

Conclude Ziberna: “Rattrista e colpisce, inoltre, che ci siano forze politiche di sinistra, sia a livello nazionale che regionale, che plaudono alla chiusura del CIE. Con questo atteggiamento si specula sulle disgrazie di molti disperati in cerca di aiuto nel nostro Paese. Le istituzioni rappresentative della nostra nazione, come Questura, Prefettura e tutte le forze di Polizia, chiamate a fare il loro lavoro, a volte in condizioni anche di pericolo, che sono state dimenticate da quei politici la cui aspettativa è solo ed esclusivamente quella di far chiudere una struttura, come ha ampiamente dimostrato il Governo regionale”.

Tag: .

26 commenti a CIE di Gradisca inagibile, gli ospiti saranno trasferiti a Trapani

  1. Avatar Franco Tremul

    Il CIE di Gradisca verrà chiuso temporaneamente o definitivamente? Se ne aprirà forse un altro qui in regione? E’ vero che il Comune sta pensando di collocarlo qui a Trieste? E non in periferia ma in una zona residenziale?

  2. Avatar Pieri

    Dato che lo hanno reso inagibile loro, e dato che vengono mantenuti a nostre spese senza fare niente tutto il giorno, potrebbero metterli a lavorare per rendere nuovamente agibile la struttura.

  3. Avatar edvard

    ma è vero che ognuno prende venti euri al goirno?

  4. Avatar bonalama

    li manderei tutti a casa di maroni altrochè ! che se li facessero in lombardia! Quella scelta venne a scapito del friuli, ma marginalizzati come siamo ci dobbiamo ingollare le conseguenze dell’ex ministro dell’interno! Tralasciando ovviamente la questione umanitaria, della quale però non frega niente a nessuno (o quasi)

  5. Avatar Pieri

    Prima che da Maroni sarebbero da mandare a casa di tutti quei politici di SEL & co che ritengono i clandestini dei santi a priori e si piazzano fuori dal cie a urlare “libertà”…buonisti inutili e dannosi

  6. Avatar hobo

    @edvard

    no, e’ falso. 20 euro al giorno e’ il costo pro capite della *struttura carceraria* chiamata cie.

    quella dei 20 euro algiorno dati ai *detenuti* dei cie e’ una leggenda metropolitana messa in giro dai razzisti come pieri.

  7. Avatar bonalama

    il responsabile è maroni che per motivi elettorali li denominò centri di identificazione ed espulsione, per fare il piazzaro, ovvio che la pancia della plebe rispose

  8. Avatar furlan inside

    il costo giornaliero di ogni “ospite” è di 96 euro, e comprende vestiario, cibo, sigarette e scheda telefonica, naturalmente l’assistenza sanitaria è a carico del s.s.n. e loro hanno la precedenza su tutte le liste di attesa.
    ma secondo voi, dopo aver speso 22 milioni di euro per costruirlo, ripararlo e modificarlo, adesso lo chiudono? una ridipinta, una messa in sicurezza e tutto torna come e peggio di prima

  9. Avatar furlan inside

    non sto parlando di quello che è il fatturato dell’ente gestore ma anche di ciò che esborsa lo stato. costo del personale delle ff.oo. e spese sanitarie escluso.
    ma… citare info action legittima anche menzionare il manuale delle giovani marmotte?

  10. Avatar capitano

    #11 almeno hobo le sue fonti le cita…

  11. Avatar John Remada

    E tu non sei razzista hobo? Verso certi italiani molto più dei presunti razzisti che citi;ma non ti guardi allo specchio qualche volta,o i tuoi guai sono iniziati dalla rottura di vari specchi,e ora non ne hai più? Dovreste vergognarvi,voi e l’estrema sinistra sinistrata da personaggi distorti,dal solo e unico scopo di seminare l’irrealtà assoluta.Per spedire a casa loro questi banditi bisogna subire danni e atti criminosi,sarebbero da introdurre leggi durissime e punire questi sciacalli,altro che scimiottate di vario tipo.

  12. Avatar hobo

    @1 comunque quella di info-action e’ una rassegna stampa. i dati provengono da un articolo del messaggero veneto.

  13. Avatar hobo

    @11 comunque quella di info-action e’ una rassegna stampa. i dati provengono da un articolo del messaggero veneto.

  14. Avatar John Remada

    Occhio a non schiacciare qualche verme…sul pavimento.

  15. Avatar hobo

    su dai remada, non fare cosi’, non e’ il caso di buttarsi giu’ in questo modo.

  16. Avatar Fiora

    ..e tutto torna come prima!
    Intendo la singolar tenzone tra illuminati e beceri.
    I buonisti che “li” vogliono bonificare indistintamente e i reazionari che li vorrebbero altrettanto indistintamente fuori dagli zebedei…
    Nessuno persuade nessuno e la discussione si riduce ad uno sfoggio di cifre e nozioni e ad uno sfogatoio.

  17. Avatar John Remada

    hobo dialoga da solo….il rimedio è facile,CSM,e così ti trovi nel tuo ambiente…@Fiora,trova tu una soluzione se sei al di sopra delle parti….vedrai,e si sta già vedendo,che nel gioco delle tre carte è la mia che vince;questi non devono neanche entrare in Italia,e se lo fanno,vanno cacciati,a meno che scimuniti,hobo cloni,se li portino a casa o al Csm sotto la loro tutela.

  18. Avatar John Remada

    152 persone condannate a morte
    Dacca (Bangladesh), 5 nov. (LaPresse/AP) – Una Corte del Bangladesh ha condannato a morte 152 persone per l’ammutinamento del 2009 in cui furono uccise 74 persone. In questo maxi processo gli imputati erano 846 e, oltre alle 152 condanne a morte, il tribunale ha già emesso 158 condanne all’ergastolo…..Visto che la nostra zona sta diventando una provincia bengalese,si potrebbe cambiare anche le leggi…che ne dici roobin hoobo?

  19. Avatar Kaiokasin

    #19 Fiora, c’è anche gente che cerca di affrontare il problema (che c’è ed è sbagliato negarlo) con razionalità. Ad es. http://www.lavoce.info/category/articoli/immigrazione/
    #21 Se il Bangladesh è uno stato così incivile è un motivo in più per accogliere i cittadini bengalesi che scappano.
    #tutti – un immigrato di II generazione è diventato Sindaco di New York.

  20. Avatar Kaiokasin

    Io sarei felicissimo se chiudesse il CIE di Gradisca e tutti i CIE d’Italia. Qua mi pare si tratti solo di un trasferimento temporaneo. Se non cambiano le leggi e non si riforma tutta la materia, mi interessa assai poco che si spostino questi disgraziati da un posto all’altro: è una vittoria di pirro, buona per la propaganda di “sinistri sinistrati”, come dice J.R., ma non risolve niente. Va ripensato tutto il sistema, La Voce.info ha qualche idea. Serena Pellegrino ne ha?

  21. Avatar Paolo Nanut Standrez-Gorica-Gorizia

    …intanto la Cancellieri rimane al suo posto, e Josefa Idem per un evasione di mille euro di IMU si è dimessa! Ah dimenticavo, la Idem è tedesca.

  22. Avatar Fiora

    @20
    ah, ti sono parsa “al di sopra delle parti” , Johnn? macché, sai bene che “pico” dalla tua di parte, senza radicalizzare.
    Piuttosto un grande scombussolamento da parte mia davanti all’inarrestabile fenomeno. Conflitto tra l attaccamento a quello che mi pare il buonsenso e consapevolezza che non si possa fare di ogni erba un fascio e conseguente accettazione spesso rabbiosa della nuove realtà. Altro che supponenza super partes che mi dovrebbe suggerire soluzioni!
    Mi limitavo ad osservare che per quanto si continui ad argomentare sul tema,intimamente ognuno resta del proprio parere.
    Evviva il nuovo sindaco di N.Y. de Blasio, kaiokasin.
    …anche se l’accostamento con gli ospiti del cie di Gradisca mi pare una forzatura.
    Una forzatura voler a tutti i costi fare del sogno americano un italsogno alla portata di chiunque, a prescindere dalle ragioni per trovarsi in Italia e dalla fedina penale.

  23. Avatar Fiora

    ..ribadendo fino alla nausea che per me i CIE vanno chiusi. sono posti indegni.
    Non sono una soluzione, ma una pezza. Inutile quanto costosa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.