23 Agosto 2013

110 mila euro per la statua del Vescovo Santin

Quante difficoltà nel valutare le priorità da salvaguardare? Eppure, nonostante questo periodo dal grande rigore e grande austerità, almeno per la gente comune, ecco che la Regione del Friuli Venezia Giulia riesce a stanziare ben 110 mila euro per una statua che raffigurerà il Vescovo Santin. Sembra che sorgerà nei pressi del Molo quarto,in porto Vecchio e così quella statua pagata dai contribuenti, dai cittadini, potrà guardare quell’altro obbrobrio che sorge sulle alture che sovrastano il Golfo di Trieste, il tempio mariano di Monte Grisa, progettato dall’architetto Antonio Guacci, su indicazione proprio del Vescovo Santin che ha voluto quel mostro di cemento in quel luogo, che nella sua architettura particolare, in molte raffigurazioni anche pittoriche, coincide con la simbologia propria dell’esoterismo massonico, e che nel giorno della sua inaugurazione ha visto la presenza di colui che non poteva mancare, Giulio Andreotti, l’uomo dai mille misteri.

Una statua che sarà imponente e che sarà anche più alta di quella collocata a Roma, nei pressi della Stazione Termini, dedicata a Giovanni Paolo II.

Eppure al Vaticano i soldi non mancherebbero.

Lo IOR,banca ufficiale del Vaticano, vanta una gestione di un patrimonio complessivo di quasi 7 miliardi di euro.

Perché quella statua non se la paga la Chiesa? Perché non destinare quei soldi alle mense scolastiche? La curia locale potrebbe intervenire sul punto e fare pressione affinché quei finanziamenti possano essere destinati a fini più consoni allo scopo della Chiesa ed utili anche alla sua immagine, l’aiuto sociale, altro che statue. A Trieste non si riesce a collocare una targa che ricordi il massacro dei fuochisti, ma si riesce a collocare una statua che ricorda un Vescovo, una figura controversa, simbolo della concordia ritrovata, simbolo di quell’italianità unilaterale imposta in questa città.

MarcoBarone

Tag: , .

4 commenti a 110 mila euro per la statua del Vescovo Santin

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.