6 Maggio 2013

Asili, scuole, ricreatori, mense: conti più salati per le famiglie triestine?

Stasera in Consiglio comunale a Trieste, con inizio alle ore 19, si discuterà degli aumenti per rette e servizi educativi e scolastici a carico delle famiglie con figli piccoli.
Asili, scuole, ricreatori, mense: in arrivo conti più salati per le famiglie triestine: i  servizi per l’infanzia (da zero a sei anni) da garantire anche durante l’estate e i Centri estivi per i bambini più grandi e tutti gli altri servizi scolastici aggiuntivi da settembre in poi subiranno maggiorazioni tariffarie a seconda del reddito delle famiglie.

Scrive il quotidiano locale Il Piccolo. Per l’infanzia l’appalto dei centri estivi che sostanzialmente era della cooperativa Duemilauno e associati, e pari a 630 mila euro a stagione, viene poco meno che dimezzato: fra 300 e 400 mila euro. Inoltre, le maestre comunali dei nidi e delle scuole dell’infanzia lavoreranno 2-3 settimane nell’arco di luglio e agosto, recuperando nei mesi invernali le ferie perdute e guadagnando un premio di produttività.

Ingresso libero per il pubblico o diretta streaming su http://www.livestream.com/comune_trieste

Tag: , .

Un commento a Asili, scuole, ricreatori, mense: conti più salati per le famiglie triestine?

  1. Avatar Paolo Geri

    Inevitabile dopo i tagli del Governoi e della Regione. Fondamentale sarà cogliere l’ occasione per tutelare le fasce più deboli e far pagare di più chi più ha (e quindi può). C’ è gente che usufruisce della mensa scolastica gratuita per il figlio ma poi lo accompagna in SUV.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.