29 Aprile 2013

Wu Ming 1 presenta in anteprima assoluta a Trieste il suo ultimo libro “Point Lenana”

di Lorenzo Filipaz

“No Picnic On Mount Kenya” è un classico della letteratura d’avventura nei paesi anglosassoni. Narra di tre prigionieri di guerra italiani fuggiti da un campo di concentramento inglese durante la 2° G.M. al solo scopo di scalare il Monte Kenya e piantarci il tricolore, riconsegnandosi poi sportivamente ai loro carcerieri a impresa ultimata. L’autore è Felice Benuzzi, uno di quei tre fuggitivi, nato a Vienna ma triestino per formazione. Si è spento a Roma nel 1988. Trieste non gli ha dedicato neanche uno spiazzo o un vicoletto pedonale: è un buon segno. Evidentemente, nonostante il tricolore di quell’impresa, non fu abbastanza “patriota”, o meglio non di quel genere di patrioti che lo furono a scapito di altre patrie, genìa di cui purtroppo la toponomastica triestina abbonda.
È questo il via libera simbolico che spinge il n. 1 (per ordine alfabetico) del famoso collettivo Wu Ming a lanciarsi all’inseguimento, con Roberto Santachiara (agente letterario noto ai giapsters – la comunità di appassionati del collettivo – con il soprannome di “Comandante Cienfuegos”), sulle tracce di Felice, incontrando le persone che l’hanno conosciuto (come la moglie Stefania Marx Benuzzi o Spiro Dalla Porta Xydias) e persino ripercorrendo l’impresa della scalata della Punta Lenana che dà il nome – all’inglese – al libro che ne hanno tratto (la vetta massima del Kenya, la punta Batian, respinse i tre fuggitivi che erano provvisti solo di equipaggiamento autoprodotto e che non disponevano di nessuna indicazione topografica salvo l’illustrazione del monte sull’etichetta di una confezione inglese di carne in scatola).
Point Lenana è un libro che mescola inchiesta storica, fact-checking alpinistico, diario e romanzo. Un oggetto narrativo non identificato come lo stesso Wu Ming 1 ha definito questo genere di opere ibride nel suo memorandum “New Italian Epic”, di cui l’esempio più noto e riuscito è Gomorra. Proprio questa struttura letteraria consente agli autori di andare a zonzo per la storia e per i luoghi della vita di Benuzzi: soprattutto la Trieste del primo dopoguerra e l’Africa Orientale Italiana, immergendosi fino al collo nelle loro ombre, indagandone le inedite connessioni. In questo senso Point Lenana stabilisce un primato: è la prima opera di narrativa italiana di una certa caratura (e tiratura, courtesy by Einaudi Stile Libero) ad occuparsi diffusamente della “bonifica etnica” operata dal fascismo sul confine orientale, perlopiù rimossa e affidata solo all’opera di Boris Pahor (peraltro tradotto in italiano appena nei tardi anni ’90) o di pochi storici come ad esempio la prof.ssa Annamaria Vinci o il prof. Jože Pirjevec.
Oltre a ciò il libro viola un altro steccato: quello in cui è recluso la letteratura di montagna, andando ad indagare tra le altre le vite dei numi tutelari dell’alpinismo triestino, da Julius Kugy (il cui Die Julischen Alpen im Bilde sarà l’unico libro che Benuzzi porterà con sé nel campo di prigionia) a Emilio Comici (con cui Benuzzi scalò e di cui si scopre un lato inedito ben lontano dall’immagine di “campione del regime” con la quale è stato forse frettolosamente archiviato), fino ai giorni nostri di Dušan Jelinčič, intervistato dall’autore, che testimonia come certi strascichi culturali di quel fosco periodo si trascinino fin sulla soglia del terzo millennio, quando i media locali italiani non gli riconobbero la sua impresa sul Broad Peak, nel Karakorum.

Domani, 30 aprile il libro verrà presentato a Trieste da Wu Ming 1 alle ore 17 presso la libreria Lovat, in Viale XX settembre, 20 (C/O Stabile Oviesse, 3° piano) – intervengono lo scrittore e alpinista Dušan Jelinčič, la prof.ssa Marinka Pertot, presidente SPDT – associazione alpina slovena Trieste – e il giornalista e storico dell’alpinismo Luciano Santin.

Tag: .

19 commenti a Wu Ming 1 presenta in anteprima assoluta a Trieste il suo ultimo libro “Point Lenana”

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.