16 Gennaio 2013

Emergenza neve a Trieste: cosa fare e cosa non fare

Per le prossime 24 ore il meteo prevede un’alta probabilità di nevicate. In tale prospettiva, il Comune di Trieste e tutti i servizi interessati sono già in stato d’allerta e hanno iniziato a dispiegare tutte le misure indispensabili per essere pienamente preparati a fronteggiare ogni livello di emergenza, anche rilevante.

La Sala operativa della Polizia Locale, costantemente aggiornata tramite gli avvisi meteo, allerta e mantiene i contatti con i soggetti preposti all’esecuzione del Piano di Viabilità Invernale adottato dal Comune di Trieste.

In via preventiva, e quindi prima delle precipitazioni nevose, gli spargisale di Acegas-Aps procedono alla presalatura delle arterie cittadine. Contemporaneamente il personale della Polizia Locale monitora la situazione del territorio comunale, in modo da poter avvisare la Sala Operativa dell’inizio delle precipitazioni per l’attivazione dei servizi interessati.

A partire dalle prime precipitazioni nevose gli spazzaneve di Acegas-Aps attraversano la città lungo percorsi prestabiliti, secondo una scaletta di priorità che vede al primo posto le arterie che conducono a scuole, ospedali, stazioni ferroviarie, fermate dei bus, o comunque di grande importanza per la vita cittadina. In caso di nevicate copiose il personale appiedato provvede alla pulizia delle strade a iniziare dalle zone più “sensibili”.

Qualora la gravità della situazione lo richieda, il Comune, di concerto con la Protezione Civile Regionale, provvede a mobilitare le squadre dei volontari della Protezione Civile.

In caso di precipitazioni nevose, soprattutto se accompagnate da ghiaccio e bora, un notevole apporto alla gestione delle situazioni più critiche viene dato dal lavoro dei Vigili del Fuoco, che intervengono per risolvere le situazioni che maggiormente potrebbero mettere a rischio la pubblica incolumità .

Il Comune ricorda che ciascun cittadino è chiamato a dare il proprio contributo per affrontare al meglio l’emergenza:
•spargere il sale sul marciapiede davanti a casa o dal passo carraio;
•modalità di spargimento:
 circa 1 cucchiaio ogni mq prima che nevichi;
 circa mezzo chilo se è già nevicato, dopo aver spazzato la neve.
•tenersi aggiornati sulle previsioni meteo;
•fare attenzione alle temperature e alla formazione di ghiaccio;
•usare l’auto solo se necessario: il traffico rallenta il lavoro degli spazzaneve;
•guidare con estrema prudenza;
•usare le gomme termiche o tenere le catene a bordo;
•se possibile, parcheggiare l’auto in garage facilitando il lavoro degli spazzaneve;
•l’uso di moto, scooter e biciclette è vivamente sconsigliato;
•indossare scarpe sicure per prevenire possibili cadute: i marciapiedi, specie se si forma il ghiaccio, possono rivelarsi estremamente scivolosi.

Punti di distribuzione del sale:
ACEGAS-APS DI OPICINA
STRADA PER VIENNA 84/A
DALLE 7 ALLE 19

ACEGAS-APS DI ROIANO
VIA VALMARTINAGA 10
DALLE 7 ALLE 19

CIRCOSCRIZIONE PROSECCO
PROSECCO 59
DALLE 12 ALLE 16

CIRCOSCRIZIONE S. GIOVANNI
ROTONDA DEL BOSCHETTO 6
DALLE 12 ALLE 16

CENTRO RACCOLTA
VIA DEI MACELLI (ex entrata tribuna Stadio Grezar)
DALLE 9 ALLE 13

La sede di via Orsera NON È UN PUNTO DI DISTRIBUZIONE ma un importante centro operativo (si prega quindi la cittadinanza di non recarvisi)

NUMERI DI TELEFONO UTILI
POLIZIA LOCALE – 040.366.111 (per le emergenze all’interno del territorio comunale)
CARABINIERI – 112
POLIZIA DI STATO – 113
VIGILI DEL FUOCO – 115
PRONTO SOCCORSO – 118

SITI CONSIGLIATI PER L’EMERGENZA
Impariamo a convivere con neve e ghiaccio:
http://www.retecivica.trieste.it/new/vis_articolo.asp?pagina=-&link=409&tipo=articoli_home&ids=21
Punti di distribuzione del sale:
http://www.retecivica.trieste.it/new/Default.asp?tabella_padre=sezioni&ids=12&tipo=-&pagina=cstampa_leggi.asp&comunicato=8099
Acegas-Aps:
http://www.gruppo.acegas-aps.it/it/news/affrontare-l-emergenza-neve-in-citta-9.html
Trieste trasporti
http://www.triestetrasporti.it/index.php?it

Alcuni suggerimenti aggiuntivi
• Il sale va acquistato prima che nevichi, sulla base delle previsioni meteo.
• la neve fresca è più facile da togliere: non aspettare che diventi ghiaccio
• Il sale serve a ridurre la temperatura di congelamento di circa 4°: con il sale il ghiaccio non si forma più a zero gradi, ma a temperature inferiori a -4°.
• Le lame dello spazzaneve sono efficaci quando la coltre di neve sulle strade è di almeno 5 cm.
• Se nevica di giorno il lavoro dello spazzaneve è reso difficile dalle condizioni di traffico

Si ricorda infine che dal 15 novembre scorso e fino al 15 aprile 2013, vige l’obbligo per tutti i veicoli, prescritto dall’ANAS, di circolazione con catene a bordo o con pneumatici invernali (da neve) su alcuni tratti delle strade statali del Friuli Venezia Giulia maggiormente esposte al rischio di precipitazioni nevose o formazione di ghiaccio durante la stagione invernale.

Tag: , .

Un commento a Emergenza neve a Trieste: cosa fare e cosa non fare

  1. Avatar bruno ha detto:

    quest: cosa fare
    rispo: stare serati in casa
    quest: cosa non fare
    rispo: non usire per sbrisare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.