19 Dicembre 2012

Approvati il nuovo regolamento e i tracciati del corridoio Lisbona-Kiev

Via libera al corridoio Lisbona-Kiev che comprende anche la tratta Trieste-Capodistria-Lubiana-Budapest. La commissione trasporti del parlamento europeo ha approvato il nuovo regolamento ed i tracciati delle Ten-t, le reti di trasporto trans-europeo che puntano a legare per terra e per mare il nord ed il sud e l’est e l’ovest del continente in modo da potenziare il commercio e fomentare la ripresa economica.
Arriva il sì a quel corridoio mediterraneo che dal Portogallo all’Ucraina, passando per la Val Padana e lo snodo di Trieste-Capodistria, vuole creare una cintura sul versante nord dell’Adriatico.
Approvati i percorsi, rimane da affrontare la questione dei finanziamenti. Anche se è stato dato il suo via libera anche al regolamento sul finanziamento da 50 miliardi per le reti, si tratta di cifre ancora in ostaggio dei negoziati sul bilancio 2014-2020 che dovrebbero concludersi a febbraio e che lasciano prevedere dolori.
Il presidente del consiglio Herman Van Rompuy propone infatti un taglio da 14 miliardi, fino a quota 36 miliardi, una sforbiciata che secondo il parlamento potrebbe essere superata con l’emissione di project-bond, di buoni del tesoro comuni legati alla creazione di queste reti dei trasporti e di quelle telematiche e per l’energia. Un progetto che complessivamente vale investimenti per la bellezza di 1.600 miliardi di euro da qui al 2020.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.