19 Novembre 2012

La Trieste del novecento attraverso l’obiettivo di Mario Magajna

Si inaugura oggi al Narodni dom di Trieste la mostra fotografica di Mario Magajna, già fotografo del Primorski dnevnik.
Mario Magajna nasce il 12 ottobre 1916 a Trieste e trascorre l’infanzia a Santa Croce. Negli anni 1930-1939 lavora nel fotolaboratorio triestino di Fotoradiottica. Durante il secondo conflitto mondiale prende servizio nell’ospedale maggiore di Trieste fotografando gli interventi chirurgici e collabora con il Fronte di Liberazione Nazionale. Nel 1944 fotografa i bombardamenti alleati di Trieste e nel maggio del 1945 l’arrivo dei partigiani jugoslavi in città. In quel periodo inizia la collaborazione con il quotidiano Primorski Dnevnik che lo assume come fotoreporter.
Per più di 30 anni Mario Magajna documenta la vita politica, culturale, sportiva e la cronaca quotidiana della comunità slovena e di quella italiana di Trieste e diventa, grazie alla sua personalità e simpatia, personaggio noto e apprezzato in ogni ambiente.
Il suo archivio fotografico, che conta più di 300 mila immagini di cui circa 50.000 pubblicate, è custodito al fotoarchivio della Sezione di Storia della Biblioteca nazionale e degli studi slovena di Trieste. In pensione dal 1977, continua la collaborazione con il giornale fino al 1993. Muore a Trieste il 23 ottobre 2007.

Tag: , .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.