18 Novembre 2012

Comitato Tecnico Regionale: “Il rigassificatore di Zaule è un impianto sicuro”

”Il rigassificatore di Zaule e’ un impianto sicuro, territorialmente compatibile e non crea ostacolo alla navigazione”. Lo afferma Gas Natural Italia, riferendo dell’esito della riunione del Comitato Tecnico Regionale per la Sicurezza in composizione allargata. Il comitato ha fatto proprio, a larga maggioranza, senza riserve ne’ prescrizioni, il giudizio tecnico del Gruppo di Lavoro composto da Vigili del Fuoco, Arpa Fvg, Inail, Comune di Trieste e Capitaneria di Porto. Ne ha dato notizia ieri sera l’ANSA.. Parere negativo è stato dato dal Comune di Trieste, a cui si sono associate anche la Provincia e l’Autorità Portuale, «non sul lavoro svolto dal Gruppo di lavoro e dal Comitato tecnico, ma è dovuto alla non condivisione della metodologia di analisi del rischio prescritta dalla normativa nazionale, un tema che non ci compete», dichiara Gas Natural per Il Piccolo.
Giovedì prossimo la Conferenza dei servizi dovrà decidere sull’Autorizzazione integrata ambientale (Aia) al rigassificatore di Zaule.

Tag: , , .

6 commenti a Comitato Tecnico Regionale: “Il rigassificatore di Zaule è un impianto sicuro”

  1. Avatar Triestin - No se pol ha detto:

    el titolo xe sbaglià ” è un impianto insicuro “

  2. Avatar dimaco il discolo ha detto:

    ga dito che no lo vol. perché insisti? basta dirghe : ciò cocolo fora dai coioni ti e el rigasificator. e basta. a trieste ga fermado l’avanzata slavocomunista e i ga problemi con sti qua?

  3. Avatar edvard ha detto:

    si, basta dai, Gas Natural hai rotto..

  4. Avatar the wave ha detto:

    Comitato Tecnico Regionale: “Il rigassificatore di Zaule è un impianto sicuro”

    si, e se io avevo tre balle ero un flipper.

    andate a raccontare queste cose alla gente che purtroppo non se ne intende della materia in questione.

    in ogni caso il TLT si è già espresso in merito, quindi mi domando perchè questo teatrino continua ad adare avanti.

    questi del rigassificatore cos’è che non hanno capito del “NO”?
    serve una spiegazione migliore? una traduzione di “NO”? un chiarimento sul significato della parola “NO”?
    ci sono problemi di comprensione linguistica?

    qui non si farà nessun rigassificatore, questo è certo come la morte.
    … andare camminare lavorare come diceva il buon Piero Ciampi….

  5. Avatar Carlo ha detto:

    Quindi, si avvicina la possibilità che G.N. intaschi l’autorizzazione a costruire l’impianto ma che poi, senza l’incentivo (71,5%), non ne faccia niente e si accontenti di aggiungere questo asset al suo bilancio.
    Almeno fintanto che il piano energetico nazionale inserisca – chissà se e chissà quando – quello di Zaule tra i rigassificatori considerati “strategici” riattivando in tal modo l’incentivo dell’AEG.
    E così, per chissà quanto tempo, non avremo ne il rigassificatore ne uno sviluppo della portualità alternativo al polo energetico: una situazione di stallo, congelata dall’autorizzazione (concessa ma non attuata) per il rigassificatore. Gas Natural non investirà, ma non lo faranno neanche i terminalisti per i traghetti e RO.RO.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.