16 Ottobre 2012

Gli sceneggiatori e il loro mestiere: due giornate dedicate alla scrittura per il cinema

E’ arrivato alla sua quarta edizione il Premio Internazionale per la Sceneggiatura MATTADOR, dedicato a Matteo Caenazzo e promosso dall’omonima associazione culturale.

Il Premio, rivolto a giovani sceneggiatori italiani e stranieri (dai 16 ai 30 anni per la sezione sceneggiatura e dai 16 ai 23 per la sezione soggetto), è conosciuto oramai in tutta Italia e all’estero e può vantare una serie di importanti traguardi. Eccoli: Dirty Tony, il cortometraggio realizzato nel 2011 a Trieste, già presente al Festival del Cinema di Venezia e a Maremetraggio a Trieste, sarà presentato al Festival Cortinametraggio.
Due sceneggiature, premiate nelle scorse edizioni, stanno diventando dei veri e propri film: si tratta di La mezza stagione, prodotto dalla Taratata Film e Aquadro, quest’ultimo finanziato dal Film Fund della BLS Sud Tirol Alto Adige. Infine, la tesi di laurea di Matteo Caenazzo “I set cinematografici nell’esempio della Friuli Venezia Giulia Film Commission”, è diventata una preziosa guida per gli studenti e gli appassionati di cinema edita dalla EUT (Edizioni Università di Trieste).
Come nelle scorse edizioni MATTADOR continua ad offrire ai giovani talenti la possibilità di lavorare con professionisti del settore; dopo Dirty Tony, è infatti in corso in questi giorni la realizzazione di La giocata, cortometraggio tratto dalla sceneggiatura di Tommaso Sala, vincitore della sezione CORTO86 nel 2012.

La quarta edizione del Premio MATTADOR sarà presentata venerdì 19 ottobre alle 18.30 a Trieste al Teatro Miela. Come oramai da tradizione il giorno precedente, giovedì 18 ottobre, alla Libreria Minerva, a partire dalle 16.30, si terrà una lezione aperta al pubblico, dal titolo “Gli sceneggiatori raccontano il loro mestiere”. Parteciperanno lo sceneggiatore Andrea Magnani insieme ai due tutor, Maurizio Careddu e Laura Cotta Ramosino. I due sceneggiatori affiancheranno Susanna Starna e Giacomo Di Biasio, vincitori della borsa di tutoraggio, nella trasformazione del loro soggetto in sceneggiatura. Il percorso formativo proseguirà nei giorni successivi con delle lezioni one-to-one che si terranno alla Casa del Cinema di Trieste.
L’incontro, al quale sarà presente l‘Assessore all’Educazione, Scuola e Università Antonella Grim che porterà i saluti del Comune di Trieste, proseguirà alle 18.30, con la presentazione del primo volume della collana “Scrivere le immagini: Quaderni di sceneggiatura”, pubblicato da EUT in collaborazione con MATTADOR. Interverranno: Paola Di Biagi (presidente Commissione scientifica EUT), Andrea Magnani (responsabile tutoraggio MATTADOR), Giulio Kirchmayr (responsabile progetto CORTO86) e Pietro Caenazzo (presidente MATTADOR).

Come anticipato, i regolamenti e le sezioni del Concorso saranno presentati venerdì 19 ottobre al Teatro Miela, alle 18.30. Durante la serata, condotta da Pierluigi Sabatti, si alterneranno video, immagini e parole che racconteranno l’esperienza dei finalisti della terza edizione. Sarà inoltre presentato il percorso di realizzazione del cortometraggio La Giocata. Questo progetto conta sulla collaborazione di tre case di produzione triestine, Pianeta Zero, Pilgrim Film, Fantastificio e sul supporto della Friuli Venezia Giulia Film Commission. Saranno presenti: l’Assessore alle Politiche Giovanili Roberta Tarlao che porterà i saluti della Provincia di Trieste, Fabrizio Borin (docente Università Ca’ Foscari di Venezia), Mauro Rossi (direttore EUT) e Pietro Caenazzo (presidente MATTADOR).

Tag: , , , , .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.