11 Ottobre 2012

Panzano: con il Piano nazionale per le città due nuovi parcheggi nel rione

Anche Monfalcone concorre ai fondi del ”Piano nazionale per le città” dedicato alla riqualificazione di aree urbane e contenuto nelle «Misure urgenti per la crescita del paese» appena emesse dal Governo.
Obiettivo dell’intervento che il Comune di Monfalcone vorrebbe attuare con il Piano si concentra tutto sul rione di Panzano. «Si tratta di un’occasione da non perdere – spiega l’assessore alla Mobilità Massimo Schiavo – per proseguire la riqualificazione del rione. Se il nostro progetto verrà finanziato, potremmo pensare ad alcune azioni fondamentali per migliorare ancora di più la mobilità del quartiere».
Panzano, negli ultimi anni, è stata oggetto di numerosi interventi: lavori di urbanizzazione, la sistemazione dello Stadio, l’avvio di un museo di archeologia industriale, il recupero degli immobili ad uso commerciale siti in via Pisani e il recupero di 96 alloggi rientranti nel contesto normativo e progettuale dei “Contratti di Quartiere”.
Ora, per completare il percorso intrapreso, si punta ad attivare gli interventi mancanti per dare il giusto senso di compiutezza all’intera operazione di valorizzazione. A tale scopo è stato ritenuto fondamentale creare degli spazi da destinare a parcheggio per tutti coloro che intendono visitare il quartiere operaio nonché per gli stessi residenti e i lavoratori che operano all’interno del cantiere.
Le tre azioni individuate per raggiungere lo scopo sono l’allargamento e rettifica di via dell’Agraria, la realizzazione di un parcheggio a servizio del Polo Museale della Cantieristica Navale e la realizzazione di un parcheggio prefabbricato in via del Mercato.
Il primo progetto (via dell’Agraria) prende vita dalla realizzazione da parte di Friuli Venezia Giulia Strade S.p.A. del collegamento tra il casello di Redipuglia e le zone industriali storiche dell’area monfalconese. Per migliorare le connessioni per le attività industriali ed eliminare totalmente la circolazione dei mezzi pesanti all’interno delle zone abitate, l’amministrazione comunale vuole adeguare il tratto stradale di via dell’Agraria: con una spesa complessiva di 1.400.000 euro la carreggiata sarà allargata, sarà rifatto il marciapiede e sarà realizzata una rotonda.
Il secondo intervento (parcheggio del Polo Museale) prevede la demolizione di edifici esistenti ora dismessi per la creazione del parcheggio con due accessi separati: uno a ridosso del Polo museale con 64 stalli, il secondo sulla rimanente parte con 20 stalli. E’ inoltre previsto lo smantellamento dell’esistente ferrovia dismessa che attraversa il lotto, la realizzazione di aiuole e un nuovo impianto di illuminazione. E’ prevista inoltre la costruzione di una pensilina con pannelli fotovoltaici volti a ottenere un abbattimento delle spese elettriche oltre ché ad un beneficio ambientale. La spesa complessiva prevista è di un milione di euro.
Terzo e ultimo intervento è sempre un parcheggio, da realizzare in un’area attualmente abbandonata in via del Mercato. Sarà a servizio sia dei residenti che dei lavoratori. L’Intervento prevede la realizzazione di un parcheggio con il sistema brevettato ”fast-park” e impianto fotovoltaico, con una spesa complessiva di 2.900.000 euro.

Tag: .

4 commenti a Panzano: con il Piano nazionale per le città due nuovi parcheggi nel rione

  1. John Remada ha detto:

    Schiavo facevi meglio a darci dei parcheggi riservati,a tutto il rione,non privilegiare tre vie con la Ztl.Per sarebbe meglio che ve ne andaste da questo governo locale,non è per voi.

  2. John Remada ha detto:

    Per me…

  3. wil west ha detto:

    Ha ragione John Remada, Questa amministrazione è nulla su tutti fronti, comunque neanche l’opposizione non brilla per efficienza.

  4. John Remada ha detto:

    Verissimo,a parte il roboante Razzini,poco concludente,però…gli altri sembra che non ci siano….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *