12 Settembre 2012

Cosolini sul Parco e il Castello di Miramare: “Serve un accordo di collaborazione”

“Intervenire su Miramare è un passo necessario e doveroso. Miramare è un bene dello Stato e conseguentemente è in collaborazione con lo Stato che dobbiamo trovare una soluzione capace di valorizzarlo.” A dichiararlo è il Sindaco Cosolini, il quale ha scritto una lettera al Ministro per i Beni e le Attività Culturali Lorenzo Ornaghi per descrivere la situazione in cui versa il Parco del Castello di Miramare e per offrire la massima collaborazione da parte del Comune di Trieste e delle istituzioni locali. Nella lettera Cosolini chiede al Ministero un autorevole intervento e una sua visita al nostro prezioso sito turistico e l’ha informato sul prossimo incontro al quale parteciperanno le istituzioni locali oltre alla Direzione Regionale per i Beni culturali e paesaggistici e alla Soprintendenza per i Beni architettonici e paesaggistici del Friuli Venezia Giulia.
“Sappiamo che le sparate della serie “facciamo noi” sono buone per captare l’attenzione della gente, giustamente esasperata, ma come si è visto tante volte, lasciano i problemi irrisolti. Qui serve invece un accordo di collaborazione. La costituzione di una Fondazione può essere uno strumento adatto, ma se ne possono individuare anche degli altri, certo è che è necessario un accordo con la proprietà. Serve un progetto dentro il quale si incardinino tutte le buone idee che stanno venendo fuori in questi giorni, dal biglietto per visitare il Parco o per assistere alle manifestazioni che si svolgono al suo interno. Inoltre, c’è bisogno di avvicinare la città al Parco e al Castello, sia creando nuovi collegamenti logistici sia realizzando nuove iniziative culturali che coinvolgano entrambe le parti. Non c’è la possibilità che si possa fare tutto con i soldi pubblici, si deve ricorrere a formule di organizzazione che coinvolgano l’associazionismo e il volontariato cittadino. Rimane il fatto che per la realizzazione di un progetto serio e concreto, che interessi tutti i soggetti e che individui “chi fa cosa” è necessario discuterlo e stilarlo con il Ministero e il Ministro”. Queste le dichiarazioni del Sindaco, apparse sul suo profilo Facebook.
Ma voi cosa ne pensate? Concordate con il Sindaco? Se no, quali le possibili alternative per Miramare?

Tag: , .

29 commenti a Cosolini sul Parco e il Castello di Miramare: “Serve un accordo di collaborazione”

  1. Avatar Rupel

    io propongo di restituire il castello di Miramare all ´Austria., In Italia stá andando tutto a emengo

  2. Avatar Bibliotopa

    ma se i ghe lo dà al Austria, pol andar i Asburgo? no xe che l’Austria ga parado for ai Asburgo? sì, i va, ma fin che no i rinuncia ale pretese del trono no i podessi..

  3. Avatar Fabio27

    No se pol tornargherlo ala Laustria. El iera dei Asburgo Lorena, xé a lori che bisogna tornarghelo. Se po scampa anche de tornarghe Trieste, ai Asburgo Lorena, mejo.

  4. Avatar Bibliotopa

    Sicuro che nol gavessi dovudo per giustizia pasarghe ai Sassonia Coburgo Gotha? perchè Massimilian xe morto prima de Carlotta, no iera fioi…

  5. Avatar Fabio27

    Ma a vignir a far el bagno iera Sissi, e dopo Carleto futuro imbriagon con su mare. E Franz Ferdinand doperava Miramar per trovarse col Kaiser, e ghe piaseva più de Viena perché qua gnissun no lo cioleva pel bavero per via dela moglie solo dichessa, mentre a Viena tuti storzeva el naso. Difati nel ’14 i se ga trovà. el Kaiser e Franz Ferdinand, po’ el gnoco xé ‘nda via e quel altro xè montà sula Viribus Unitis per ‘ndar a zercar longhi in Bosnia. Bon, disemo che i Asburgo ga fato usucapione.

  6. Avatar Bibliotopa

    Sissi? a far i bagni? FORSI dopo che xe morta Carlotta! co la xe vegnuda, la gaveva drio un cagnaz grande e tremendo, che la prima roba che el ga fato xe stado saltarghe adosso al povero cagnetto de Carlotta e coparlo con un morsigon! povera Carlota iera disperada e te pol imaginar come che la vardava Sissi, che no se ga gnanca scusado o quasi. E po Sissi iera imperatrice, ma fia de un duca “in” Baviera e Carlota iera fia de re ,magari del Belgio, e nipote de re Luigi Filippo de Francia.. i Asburgo xe andai spesso, e ghe ga anca portado pegola : Sissi, el Kaiser, Franz Ferdinand… anche Carleto “xe nato disgrazià..” e xe morto giovine “lontano dala patria” ma se sa benissimo questo a Trieste

  7. Avatar Kaiokasin

    Ingresso gratuito per i residenti FVG, piccolo contributo per i turisti (una volta arrivati fin là non faranno marcia indietro difronte a una piccola spesa). Con i soldi raccolti dare la gestione del verde a una cooperativa sociale. Promuovere eventi culturali (concerti, teatro, animazione per bambini, visite guidate), anche d’inverno nelle Scuderie. Valorizzare la presenza della Riserva Marina WWF. Sistemare urgentemente l’accesso da Grignano! Comunque la situazione non mi pare drammatica, basta un po’ di manutenzione (Il Piccolo è ancora in fase estiva, alla ricerca di “casi” per riempire le pagine).

  8. Avatar Fabio27

    Per Kaiokasin: no se pol far eventi culturali de sera, perché bisogna pagar el personal che tien verta la baracca, a tariffe che xè quele de un ingegner nucleare. Opur se pol, ma bisogna cavarghe l’ambaradan alo Stato.

  9. Avatar Bibliotopa

    tornando a cose serie, per il verde, secondo me no ad una cooperativa sociale, almeno non da sola: un giardino storico ha bisogno di giardinieri esperti che lo sappiano mantenere, progettare.. non semplicemente sbattere migliaia di piantine tutte uguali, come ho visto fare negli scorsi anni. sarebbe bella una consulenza dell’orto botanico

  10. Avatar cap. achab

    Dopo le sortita del dr. Caburlotto, è tutto un fiorire di prese di posizione (dal sindaco in su e in giù) ma dov’erano questi quando il Caburlotto addirittura per richiamare (e con coraggio!!!) l’attenzione per la mancanza di fondi spegneva addirittura le luci?????
    Solo politica politicante!!!!!

  11. Avatar sergio zerial

    dopo anni di segnalazioni di articoli apparsi sul Piccolo finalmente qualcuno della classe politica si è accorto in che condizioni si trova il parco, io mi sono domandato come sempre , quando succede qualche cosa dove sono i nostri lautamente pagati parlamentari Fedriga Massimiliano Roberto Antonione, Tamara Blazina, Giulio Camber, Roberto Menia ed Ettore Rosato???? Mi domando a cosa servono in queste situazioni, come già scritto la prima risorsa di Trieste turistica il castello di Miramar è da un decennio che poca manutenzione viene fatta, l’ultimo responsabile l’architetto Anselmi devo dire ha cominciato a fare dei lavori, ma poi penso non avendo più contributi ha dovuto fermarsi, mancano ancora parecchie cose da fare, spero che questa volta si faccia qualche cosa, e non come sempre passata la bufera ci si scordi di tutto come succede sempre, l’unica cosa da fare è far intervenire una ditta seria e fare una seria manutenzione dei lavori sospesi o quelli mai fatti, evitare fondazioni e altro che servono solo a creare burocrazia soldi spesi per pagare presidenti e altro, penso che l’architetto Anselmi è un persona che sa cosa si deve fare senza far intervenire altre persone che stilino un progetto, e che costino soldi che potrebbero esseri investiti nella manutenzione, approvo quello scritto da Kaiokasin, e pregherei quelli che scrivono di essere seri su quello che scrivono, il castello di Miramar è la prima risorsa turistica della città, non mi dilungo
    sui lavori da fare all’interno ma con una spesa non alta si potrebbe sistemare tutto,

  12. Sarebbe opportuno verificare quanti soldi vengono incassati per le visite al castello dei castello e quanti rimangono x il suo mantenimento.Sono vergognosi e straccioni.

  13. Sarebbe opportuno verificare quanti soldi vengono incassati per le visite al castello dei turisti e quanti rimangono x il suo mantenimento.Sono vergognosi e straccioni.

  14. Avatar dimaco il discolo

    mi go leto che el 80% ghe va a quei de roma (quei rivadi cola barcazza)el 20 ala soprintendenza

  15. Avatar Kaiokasin

    Io non sono un fans della sussidiarietà, ma un parco non può essere gestito da Roma. In questo caso sarebbe giusto che le competenze passassero al Comune, che se gestisce bene potrebbe anche ricavarci dei bei soldini.
    #8 Sulle iniziative in orario serale e lo straordinario ai guardiani, temo tu abbia ragione. Ma ho bellissimi ricordi delle “passeggiate musicali”, con gruppi cameristici che suonavano in vari angoli suggestivi del parco, spostandosi tra un brano e l’altro (in orario diurno, mi pare fossero al sabato mattina).

  16. Avatar GIAMPAOLO LONZAR

    @@@ VARI : Non ho memoria di come “Miramar”
    e’ stato dato all’ Italia in quanto non era un bene di proprietà degli Asburgo ma proprietà
    privata, e come tutte quelle che erano proprieta’ private dei vari rami delle famiglie
    non sono state confiscate ,basta pensare alla Kaiservilla di Bad Ischl ,gli eredi la gestiscono ed i turisti pagano per vistarla.
    Pertanto credo che se “Miramar” venisse restituita agli eredi ,semprechè questi la
    accettassero son sicuro che tornerebbe ad antico splendore ,basta vedere come tutti questi posti in Austria sono gestiti e mantenuti. Poi senza tanti voli pindarici basterebbe che i soldi che “Miramar” incassa rimanessero a Trieste.
    Del resto bisognerebbe capire come si sono evolute le gestioni ; ai tempi del GMA/TLT
    il castello ospitava il Comandante militare Americano Generale BOWMAN mentre la manutenzione del parco era affidata alla ditta “Pellegrini “di Firenze poi dopo successe la “Sgaravatti” , ed il Parco era stupendo !!! Come si arrivò a questo degrado??? Su chi deve cadere questa responsabilità ??? Qualche testa deve pur cadere !!! Non è possibile che tutto quel che
    e’ finito nelle mani dell’amministrazione italiana di questa citta’ vada a finire in cenere ,non ultimo anche ” el Tram de Opcina”.

  17. Avatar Fabio27

    @16: el tram de Opcina lo ga rovinà Trieste Trasporti, gestì da una banda de lottizai indigeni. No xè sta bisogno de Roma. Per quanto riguarda Bowman, no ‘l ga mai dormì a Miramar: ai sui tempi se sapeva zà che el castel ghe porta sfiga ai abitanti in divisa. El posto iera doprà solo per far el bagno.

  18. Avatar GIAMPAOLO LONZAR

    @17 FABIO : BOWMAN gà dormì a Miramar e come
    che la legenda vol, che i ocupatori che dormi nel castel xe destinai a morir de morte violenta e lontan de casa.; lù xe morto
    in un incidente de auto in America lontan de casa sua.
    Per questo i Inglesi che a a ste robe dele maledizioni
    dei castei i ghe credi xe andai a dormir a Duin.

  19. Avatar Bibliotopa

    Quel che xe morto dopo Miramar iera un american che xe morto subito dopo in guerra de Corea.. Charles Moor; po xe vegnudo un Mc Fadden morto poco dopo in un incidente de macchina. Bowman ga dormido una notte in tenda per no dormir in castel, xe el castel che porta pegola, no el parco.
    Per Sgaravatti, oggi sul Piccolo el ricorda che el ga gestido el parco fin al 2000.

  20. Avatar effebi

    me par che lo ga reclamado el messico come risarcimento per l’occupazion

  21. Avatar effebi

    ma l’austria ga mai chiesto scusa al messico ? ga ammesso le sue colpe ? ga condannado i propri criminali ?

  22. Avatar dimaco il discolo

    effebi sta serio, come triestin te dovessi interesarte de ste robe e no tirar fora el mesico.

  23. Avatar GIAMPAOLO LONZAR

    @19 BIBLIOTOPA : General Alfred Bowman oltre che essere stato Commanding Officer del TRUST/Blue Delvils 88th;
    e’ stato anche il primo Governor del FTT/BUSZ
    dal 4 luglio 1945 al 4 luglio del 1947 ,era un avvocato ,poi da Trieste andò in Corea ritornò negli USA e morì nel 1982 a Los Angeles

  24. Avatar GIAMPAOLO LONZAR

    @19 BIBLIOTOPA : ecco gli altri comandanti Americani

    Major General Bryant E. Moore, May 1947 to June 1948
    Major General William H. Hoge, June 1948 to March 1951
    Major General Edmund B. Seebree, March 1951 to July 1952
    Major General William B. Bradford, July 1952 to February 1953
    Major General Bernice M. McFayden, February 1953 to July 1954
    Major General John A. Dabney, July 1954 to September 1954

  25. Avatar GIAMPAOLO LONZAR

    @19 BIBLIOTOPA : e questi i Governors

    Governors of the territory[edit] Zone A

    May 1, 1945 – July 4, 1945 Maj. Gen. Bernard Cyril Freyberg (New Zealand) *
    July 4, 1945 – July 4, 1947 Col. Alfred Bowman (United States)*
    July 4, 1947 – September 16, 1947 Col. James Carnes (United States)*
    September 16, 1947 – May 31, 1951 Maj. Gen. Terence Sydney Airey (United Kingdom)
    May 31, 1951 – October 26, 1954 Maj. Gen. Thomas Winterton (United Kingdom)

    Zone B

    May 1, 1945 – September 15, 1947 Dušan Kveder*
    September 15, 1947 – March 15, 1951 Mirko Lenac
    March 15, 1951 – October 26, 1954 Miloš Stamatović

  26. Avatar Bibliotopa

    Giampaolo Lonzar, io ho citato solo quelli legati – e lo sanno tutti gli appassionati di storia triestina- alla maledizione di Miramare. La ringrazio per i noime degli altri militari, imparo qualcosa di nuovo, ma per tornare IT gradirei sapere:
    1 se essi hanno dormito nel Castello di Miramare
    2 se questi ultimi sono morti di morte naturale,o prematura,o violenta, lontano dalla patria– come recita la maledizione , riportata perfino nelle Maldobrie

    per quanto ne so, il generale Winterton non pernottò mai a Miramare.. il generale Bowman appunto rifiutò di dormire nel Castello, avendone appreso la fama sinistra. Così trovo riportato da Rutteri, perchè io non riesco a ricordare se non la riapertura del parco.

  27. Avatar Bibliotopa

    noime= nomi ERRATA CORRIGE

  28. Avatar Bibliotopa

    Ps i militari inglesi non dovrebbero essere coinvolti, loro stavano a Duino, da dove avevano sfrattato il principe Raimondo, che per protesta dormiva in tenda..

  29. Avatar GIAMPAOLO LONZAR

    @28 BIBLIOTOPA : Ok, gli Inglesi si sa hanno il dovuto rispetto per leggende legate a castelli.

    Degli Americani a memoria mi ricordo che due sono deceduti di morte violenta ,quali ora non saprei dare i nomi , comunque troverò chi sono.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.