11 Settembre 2012

Tutela della comunità slovena in Fvg: venerdì saranno presentati risultati della ricerca commissionata allo SLORI

Nel 2010 il Comitato istituzionale paritetico per i problemi della minoranza slovena ha commissionato allo SLORI, Istituto Sloveno di Ricerche, un’indagine per verificare l’applicazione all’interno della pubblica amministrazione dell’Articolo 8 della legge 23 febbraio 2001, n. 38, in base al quale gli appartenenti alla comunità nazionale slovena in Italia hanno il diritto all’uso orale e scritto della lingua slovena nei rapporti con la pubblica amministrazione nell’ambito territoriale dei 32 Comuni nelle province di Trieste, Gorizia e Udine, definito dalla stessa Legge.

Su iniziativa dello stesso Comitato istituzionale paritetico i risultati della rilevazione verranno presentati pubblicamente venerdì 14 settembre 2012 alle ore 17, nella sala Tessitori del Consiglio regionale della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, in piazza Oberdan 5 a Trieste.

Introdotta dal presidente del Comitato paritetico Iole Namor, la presentazione sarà a cura dei ricercatori dello SLORI Emidio Susic e Zaira Vidali, che hanno condotto la rilevazione.

Svolta tra settembre 2010 e marzo 2011, l’indagine ha coinvolto una serie di uffici e servizi della Regione, delle Province di Trieste, Gorizia e Udine, dei 32 Comuni, di 13 autorità giudiziarie e di 41 amministrazioni statali operanti nell’ambito territoriale di applicazione della Legge 38/2001.

Tag: , .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.