14 Agosto 2012

Udine: bimba di due anni ingerisce un nocciolo di prugna e muore soffocata

Una bimba di due anni e’ morta a seguito di soffocamento per aver ingerito una prugna il cui nocciolo le era rimasto incastrato nella gola. La bimba e’ morta nel reparto rianimazione dell’ospedale di Udine dove era stata ricoverata dieci giorni fa, dopo l’incidente avvenuto a Lignano Sabbiadoro (Udine) dove i genitori, di origine egiziana, lavorano. La bimba aveva ingerito la prugna mentre la mamma era occupata ad accudire un altro figlio. Nonostante i soccorsi immediati, le condizioni della piccola erano apparse subito disperate.

Un commento a Udine: bimba di due anni ingerisce un nocciolo di prugna e muore soffocata

  1. Giò ha detto:

    Anche in casa il pericolo è dietro l’angolo! Oggetti piccoli, di qualsiasi natura, vanno tenuti a distanza, sapendo che i bimbi tendono a mettere tutto in bocca, è un modo loro per conoscere ciò che li circonda. Se poi si tratta di qualcosa di alimentare, l’attrazione è ancora maggiore.-
    – Un senso di profondo cordoglio per i poveri genitori.-

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *