11 Agosto 2012

Slovenia: più di 350 pompieri ancora al lavoro per domare l’incendio nella zona fra Črni Kal e Petrinje

Più di 350 pompieri sono al lavoro per domare l’incendio nella zona fra Črni Kal e Petrinje, in Slovenia. L’incendio è stato circoscritto, ma non è stato ancora domato del tutto. Distrutti più di 200 ettari di bosco.
Gli incendi si sono sviluppati venerdì verso le sedici vicino a Črnotiče nel comune di Capodistria e a Črni Kal. Nonostante l’intervento tempestivo di ben 400 persone, fra pompieri e volontari, l’incendio non è stato domato del tutto, ma sono state messe in sicurezza le abitazioni delle località vicine.
In questo momento sono a lavoro le squadre del comando dei Vigili del fuoco di Capodistria e i volontari di Babiči, Dekani, Hrvatini, Krkavče, Pobegi – Čežarji, Dol, Osp, Gradin, Movraž, Korte, Izola, Sečovlje, Piran, Izola, Šempeter, Nova vas nad Dragonjo, Bovec, Tolmin, Kostanjevica, Vipava, Vrhpolje, Spodnja Idrija, Idrija, Nova Gorica, Čepovan, Šempeter, Kanal, Avče, Dobrovo, Dornberk, Col, Šebrelje, Cerkno, Gorje – Poče – Trebenče, Planina, Selo, Log pod Mangartom in Srpenica.

Fra le  18.28 in 22.43 di ieri molte famiglie di Črnotiče, Črni Kal, Osp e Gabrovica sono rimasrti senza luce. Inoltre sono state chiuse molte strade ed è stato limitato il traffico sull’autostrada.

Un altro incendio si è sviluppato a  Obrov  nel comune di  Ilirska Bistrica, dove ai pompieri sta dando una mano l’elicottero dell’esercito sloveno.

Tag: .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.