25 Giugno 2012

Afghanistan: esplosione, morto il carabiniere Manuel Braj

Un Carabiniere e’ morto ed altri due sono rimasti feriti in seguito ad una esplosione avvenuta stamani in un campo addestrativo della polizia afghana, ad Adraskan. Il militare morto è il Carabiniere scelto Manuele Braj, 30 anni, di Galatina (Lecce), effettivo al 13/o Reggimento ‘Friuli Venezia Giulia’ di stanza a Gorizia. I due feriti, invece, sono: Dario Cristinelli, 37 anni di Lovere (Bergamo) ed Emiliano Asta, 29 anni, di Alcamo (Trapani).
Braj, che lascia la giovane moglie di soli 28 anni e i figlio di appena 8 mesi, era alla sua quinta missione di “peacekeeping” all’estero. Dal 7 maggio in Afghanistan, era stato in Albania, per due volte, in Bosnia e una volta in Iraq. I due militari feriti alle gambe, Cristinelli e Asta, non sono il pericolo di vita e attulamente sono ricoverati all’ospedale da campo americano di Shindand.

Tag: .

137 commenti a Afghanistan: esplosione, morto il carabiniere Manuel Braj

  1. isabella ha detto:

    RIP.

  2. ufo ha detto:

    Redazione: “stava attraversando”?

  3. capitano ha detto:

    ufo lassa perder de quel che sento in giro le “autorità” ne conta la version eroica dei fatti.

  4. Hafez ha detto:

    Perchè non vai in ferie forever,cap? Si sta così bene senza le gracchiate….

  5. capitano ha detto:

    #4 Proprio te cercavo.
    Cosa risponde un islamofascista alla domanda: cosa stanno a farci i militari italiani in Afganistan?

  6. nick ha detto:

    @5: danno una mano a un paese disgraziato a riappropriarsi di una vita normale.

  7. Scodelin ha detto:

    #6
    Ha! Bella questa!

  8. nick ha detto:

    bè, quei carabinieri stavano addestrando la polizia locale.

  9. Hafez ha detto:

    Islamico di destra forte,termine giusto;qualcosa fanno,potrebbero anche andarsene,ma in questo caso non lamentatevi se i talebani,(che hanno regole personali,che poco hanno a che vedere con il Corano)schiavizzano,massacrano ecc.ecc.a te va bene così?Non va bene così? Rivuoi il mullah omar? Guerra civile all’infinito?Siete strani voi di sinistra,vorreste tutto e il contrario di tutto,e finite poi con sbeffeggi da bambini viziati,che vi qualificano pienamente.

  10. capitano ha detto:

    Destra forte sarebbe l’ala Santanchè?

  11. isabella ha detto:

    Ma si riesce a discutere di destra e sinistra anche sulla morte di un ragazzo di 30 anni?
    Suvvia……

  12. Hafez ha detto:

    @ cap.Hai idee confuse,cap;sai bene che corrente seguo.

  13. hobo ha detto:

    beh, la storia dell’ afganistan e’ un po’ piu’ complicata. i talebani furono appoggiati a lungo dagli americani, prima per combattere contro i sovietici, poi perche’ garantivano la sicurezza della compagnia petrolifera unocal. il governo dei talebani era ufficialmente riconosciuto solo dal pakistan, dall’ arabia saudita, e dagli emirati arabi uniti, tutti alleati degli usa. gli usa smisero di appogiare i talebani solo nel 1997. la rappresentazione dell’ intervento occidentale in afganistan come intervento per l’ esportazione della democrazia (ammesso e non concesso che la democrazia sia qualcosa che si puo’ esportare, e non un processo che deve svilupparsi dal basso) e’ del tutto fantasiosa. tra l’altro le basi talebane si trovano ancora oggi soprattutto in pakistan, paese doppiogiochista per eccellenza: e’ contemporaneamente il principale sostenitore dei talebani, e il principale alleato degli usa nella regione.

  14. dimaco il discolo ha detto:

    stanno semplicemnte aiutando gli ameriani a portare via anche quel poco di risorse naturali che hanno. ecco cosa stanno facendo. e ribadisco: stare a casa a zappare terra che non manca no eh?

  15. Hafez ha detto:

    Certo che manca,l’abbiamo persa contro il tuoi compari ne ’45….ora dobbiamo espanderci e recuperarla….

  16. AndreaGo ha detto:

    Ma possibile che no se riva a no inquinar neanche un post della morte de un pare de 30 anni con un fio picio che resterà orfano??
    Poi cosa savè voi de cossa fa là i militari italiani?? Io li preferirei a casa in Italia a dar una mano in Emilia, perchè credo poco nell'”esportazione di democrazia”, ma ho sentito storie terrificanti da chi ci è stato veramente e non dai maghi della tastiera. Poi le bombe mica le metti i nostri militari me par…

  17. dimaco ha detto:

    fa il soldato. incerti del mestiere. e non prendeva neanche 800 euro al mese come altri poveracci che muoiono nelle fabbrishe. ne prendeva tanti di piú. se hai un figlio ti trovi un lavoro serio. per me i militari di carriera dovrebbero avere il divieto categorico di sposarsi e avere figli.

  18. capitano ha detto:

    Non capisco, e lo faccio pensando ai famigliari del soldato, perchè il governo nella persona del ministro degli esteri debba affrettarsi a dare la sua versione che contrasta con quella delle autorità locali.
    Alcune fonti parlano di un incidente, ma dobbiamo tutti credere che si tratti di un attacco a suon di razzi.

    “Acting district chief of Adraskan, Subhan Rostayee, said a trainee policeman threw a hand grenade by mistake during training that led to the casualties.”

    http://www.afghanistantimes.af/news_details.php?id=146

    Perchè arrivare a delle conclusioni tanto affrettate?

    Punto. Se poi Hafez vuole ricamarci sopra qualche paranoia mi fa sempre piacere leggerle.

  19. Hafez ha detto:

    Punto? Io ci farei una bella virgola….

  20. AndreaGo ha detto:

    dimaco, hai presente che percentuale di disoccupazione c’è in posti tipo Galatina?? Uno non va a fare il militare per scelta ma per necessità!

  21. Poldo ha detto:

    Si @AndreaGo, ma non vai per necessità volontario per la quinta volta in missione di “peacekeeping”.. e fai il tuo primo figlio in licenza..
    Per esser chiaro, e con tutta la vicinanza alla moglie ed al bimbo.
    Andare in quei luoghi, ci vai perchè fai un conto.. non è che se rimaneva qui non lo pagavano..

  22. dimaco il discolo ha detto:

    casualmente da quelle parti tutti un lavoro statale cercano. Nessuno fa la fila per fare il contadino ma per andare lavorare all’agenzia delle entrate. Non è che non c’è il lavoro non sta bene quello che c’è. Ovviamente è meglio guadagnare 5-6 mila euro al mese. Io pur avendo un’attività mia quei soldi me li sogno e lavoro 14 ore al giorno se non di più.

  23. AndreaGo ha detto:

    ovvio che fai un conto. Possiamo stare qui a fare tutti i discorsi da bar che vogliamo sulle circostanze della morte, sull’opportunità di avere un figlio e andar in missione, su quello che fanno i militari là e noi non sappiamo, su quanto guadagnano, sull’utilità delle missioni e relativi costi , ma se se uno a 30 anni ha l’opportunità di mettere qualcosa da parte in relativamente poco tempo con il progetto di far su famiglia e comprar casa non vedo dove sta il problema. Ovviamente sa che corre dei rischi. Comunque inutile dar aria ai denti. E’ morto un ragazzo di 30 anni del R.to Friuli di stanza a Gorizia, con figlio e moglie a carico, questa è la notizia. Ognuno la pensi come vuole, ma almeno il rispetto, in questo come in altri casi, mi sembra doveroso.

  24. dimaco il discolo ha detto:

    figlio e moglie a cario della collettività. Sai quanti di 30 anni vorrebbero mettere su famiglia e avere un futuro ma sono dei precari che non possono nemmeno avere un fido in banca. Non verserò lacrime per un mercenario. perhè è quello che questo ragazzo era. ne di più ne di meno e si può disutere di questo fino a domattina. Ma la cosa non cambia.

  25. AndreaGo ha detto:

    siamo tutti mercenari

  26. Poldo ha detto:

    #23 AndeaGO

    ..ma almeno il rispetto, in questo come in altri casi, mi sembra doveroso.”

    Questo è fuor di dubbio.

    E’ solo che negli “altri casi” come per es. gli operai recentemente morti dentro i capannoni in Emilia, non ci sono queste discussioni e nemmeno i funerali di Stato.

    Eppure anche loro avevano fatto esattamente lo stesso conto.

  27. AndreaGo ha detto:

    infatti non vedo la necessità di funerali di stato, quella è la consuetudine. Almeno io non la vedo.

  28. nick ha detto:

    @24 che insulti gratuiti….senza parole

  29. Paolo Nanut ha detto:

    @28 non sono insulti quelli di Dimaco, ma serie considerazioni che approvo totalmente.

  30. nick ha detto:

    secondo me attribuire la colpa di alcune scelte di politca estera a un ragazzo che faceva semplicemente il suo lavoro è veramente una roba brutta. Contenti voi….

  31. Mentat ha detto:

    Potremmo dedicare una via o una piazza a Gorizia a questo generoso Carabiniere che ha donato la sua vita servendo la Patria.

  32. nick ha detto:

    io personalmente non credo sia affatto un eroe.
    Penso che stava facendo il suo lavoro. Punto. E sono molto dispiaciuto per i suoi cari.
    Non capisco davvero come si possa fare dell’ironia su un episodio come questo…

  33. Mentat ha detto:

    @nick: Se ti riferisci a me, non sono affatto ironico.

  34. nick ha detto:

    chiedo scusa, allora. Ho interpretato male.

  35. Paolo Geri ha detto:

    #24. dimaco il discolo

    Questa volta non sono d’ accordo con te quando definisci quel soldato italiano “mercenario”. Mercenario era uno come Quattrocchi. Qui si tratta di soldati di professione che è altra cosa. Se non vogliamo avere un esercito non abbiamo che da fare come la Svizzera. Ma alcune missioni che l’ esercito italiano ha fatto e fa tuttora (penso al Libano) sono autentiche, utilissiome missioni di “peace keeping”.
    Che poi dall’ Afghanistan si debba (si doveva già da tempo) andarsene – o meglio non esserci mai andati – è un altro discorso.
    Come è un altro discorso se si debba uscire dalla Nato o rifiutare missioni ONU.
    Potremmo discuterne all’ infinito.

  36. nick ha detto:

    sono d’accordo con il post 35.
    Il modello svizzero è molto interessante.
    Però tutti devono essere disposti, ogni anno, a dedicare qualche settimana all’addestramento.

  37. dimaco ha detto:

    Spiacentepaolo geri, ma per meuno che fa il militare psagato per andare armato in paesi stranieri é un mercenario. Lo fa per I soldi. Se voleva farlo per bontà di cuore poteva andare con emergecy ai quali non servonosolo dottori ma anche altro personale. Il mio é un punto d vista personale, ma non mego neanche che facciano delle cose buone, ma se lo facessero senza I fucili sarebbero piú credibili. Anche presso le popolazioni locali.

  38. dimaco ha detto:

    Nick ma se hanno fatto il diavolo a quattroper cavare la leva.

  39. nick ha detto:

    sì, lo so. Dico solo che il modello adottato dagli svizzeri non è male. Pochi militari super professionalizzati. E poi i riservisti. Mi pare che fino ai 45 anni tutti debbano partecipare ai richiami annuali, o una roba del genere.
    In questo modo si risparmierebbero un po’ di soldi, secondo me.

  40. giovanni ha detto:

    Nessuno l’ha scritto (vergognatevi per ste polemiche), quindi lo scrivo io.

    ONORI al Carabiniere Scelto Manuele Braj.

    W l’Italia, W il Tricolore, Manuele PRESENTE!!!

  41. edvard ha detto:

    se muore un carabiniere in afganistan gli intitoliamo una via, se muore un operaio sotto la pressa dopo due giorni tutto dimenticato. dove sta la differenza?

  42. sfsn ha detto:

    forse i lavoratori che casca zo dele impalcadure o che resta schizai soto la pressa dovessi zigar viva l’italia mentre i tira i crachi. Alora i ghe intitolassi la via

  43. Hafez ha detto:

    Dimaco….,ma sei serio? Disarmati in mezzo ai talebani? L’ultimo presidente filo sovietico lo hanno fatto a pezzi e impiccato con il fil di ferro…era in sede protetta,e il Corano vieta queste sevizie….ma quelli se ne fragano di tutto.Allora tanto vale lasciare che si massacrino fra loro,in fin dei conti anche l’alleanza del nord è una formazione valida,anche se ha perso Massoud.

  44. capitano ha detto:

    Nel dibattito sulla guerra viene sempre a mancare la voce più importante che è quella degli afgani.

  45. Hafez ha detto:

    Ci sei tu cap.questo basta e avanza….

  46. nick ha detto:

    diciamo che gli afgani, tra il regime talebano e la presenza delle forze militari straniere, non avrebbero molti dubbi su cosa è meglio….

  47. sfsn ha detto:

    Nick sa. El riva a leger telepaticamente nela testa dei afgani

  48. nick ha detto:

    basta un poco di buon senso….

  49. hobo ha detto:

    e le afghane?

    ecco come la pensa RAWA (revolutionary association of the woman in afghanistan)

    http://www.rawa.org/index.php

    “The US “War on terrorism” removed the Taliban regime in October 2001, but it has not removed religious fundamentalism which is the main cause of all our miseries. In fact, by reinstalling the warlords in power in Afghanistan, the US administration is replacing one fundamentalist regime with another. The US government and Mr.Karzai mostly rely on Northern Alliance criminal leaders who are as brutal and misogynist as the Taliban. RAWA believes that freedom and democracy can’t be donated; it is the duty of the people of a country to fight and achieve these values. Under the US-supported government, the sworn enemies of human rights, democracy and secularism have gripped their claws over our country and attempt to restore their religious fascism on our people.”

  50. nick ha detto:

    in ogni caso, in Afganistan stanno meglio senza i talebani che con i talebani.

  51. Hafez ha detto:

    Eppure dovreste aver avuto la meglio sul fascismo….a quanto leggo,voi sinistri,siete ancora in guerra….con gli spettri….o tutto quello che non viva giù,è classificabile nel fascismo di ieri,,di oggi,di domani?Il riferimento alle donne afghane,è chiaro,ma è la parola “fascism”che spicca su tutto!

  52. Hafez ha detto:

    Ma i talebani non sono fascisti….e questo gioca ruolo molto importante…

  53. Sandi Stark ha detto:

    A quei che pensa de andar militari per sbarcar el lunario ghe consiglio de legger el Sito de la Legione Straniera.

    I ga qualche morto in più nelle missioni all’estero ma i paga de più, i insegna le lingue, i dà la cittadinanza de la Francia dove scampàr quando i ‘taliani ghe fracherà nel comio le pensioni anche ai militari.

    I mestieri ris’ciosi va pagai, e se lavora dove i paga mejo.

  54. hobo ha detto:

    hafez#51, scrivi una lettera alle donne afghane del RAWA e spiega direttamente a loro dove secondo te stanno sbagliando.

  55. Hafez ha detto:

    53@Condivido.

  56. Hafez ha detto:

    54@Loro?Nulla,sono nate nel posto sbagliato,non è colpa di nessuno.

  57. sfsn ha detto:

    @ sandi:
    a chi che ga la divisa no i ghe caverà mai la pension, perchè co nasserà casini perchè la gente sarà ala fame, politici e borghesia gaverà bisogno de militari, pulioti e caramba per reprimer e alora i se li devi tenir boni.
    Se ga zà visto con la riforma del pubblico impiego de Brunetta: i unici a no esser tocai né per la produtività, né per le detrazioni in caso de giorni de malatia, né per i orari dele visite fiscali xe sta le forza del ordine.

  58. hobo ha detto:

    @hafez

    scrivi a RAWA per spiegare che sbagliano quando scrivono

    “the sworn enemies of human rights, democracy and secularism have gripped their claws over our country and attempt to restore their religious fascism on our people”

    perche’ e’ questa frase, vero, che ti da’ fastidio?

  59. dimaco il discolo ha detto:

    hafez, per massud ho sempre avuto una sincera ammirazione.

    giovanni, volessi vederte andar a sugerir e zigar viva l’italia davanti ale fabrihe che sta chiudendo e incrementando i disocupai. son sicuro che i sarà tuti d’acordo. a farte corer però.

  60. dimaco il discolo ha detto:

    oltretuto cossa centra viva la patria, giovanni, quando l’afganistan xe iventada la 23esima region taliana? me son perso una riunion per caso?

  61. nick ha detto:

    23esima? E quali sono la numero 21 e la numero 22?

  62. Sandi Stark ha detto:

    @ 57 tranquillo che i li frega anche a lori come a tutti. Ancora no i ammetti le contaminazioni radioattive de quei de la Yugo, i li lassa morir e i se ne frega. Un militar in pension no servi più, e le addizionali Irpef e le IMU xe uguali per tutti.

  63. Paolo Geri ha detto:

    #61 nick

    ” ….23esima? E quali sono la numero 21 e la numero 22?”

    Per qualcuno le regioni 21 e 22 sono ancora l’ Istria e la Dalmazia. Alla Somalia e all’ Eritrea hanno per fortuna rinunciato …….

  64. dimaco il discolo ha detto:

    la 22 è l’iraq e la 21 la somalia.

  65. capitano ha detto:

    #45 Allah, patria e famiglia.

  66. capitano ha detto:

    Vardè che le regioni ufficiali xe 21.

  67. dimaco il discolo ha detto:

    mew pareva strano. ma deso controlo. iero convito anca mi che iera 21. quale manca? lo steso problema che gavevo l’altro giorno co fazevo le parole crociate.

  68. nick ha detto:

    le regioni ufficiali, per la verità sono 20.

  69. capitano ha detto:

    #68 vero chiedo scusa

  70. giovanni ha detto:

    Se muore un operaio sotto una pressa fanno un processo per determinare le responsabilità, non si dimentica nulla.
    Magari qualche sindacalista, vedendo una tessera in meno, se ne fotte.
    Con CC, PS, GdF le indagini vanno avanti e si arriva a un processo con uno o più indagati.

    Quando muore un soldato in Afganistan, dopo qualche post infelice, tutti si dimenticano. Qui vi siete dimenticani di Manuele già dal post nr.2. Ripeto, VERGOGNATEVI per le affermazioni offensive che fate, e querelatemi pure.

  71. sfsn ha detto:

    la question no xe che se rivi al processo. La question xe che in quasi tuti i processi per morti sul lavor i datori de lavor o vien assolti o se la paga con rimborsi ridicoli ala famiglia del morto, che za becava un bianco e un nero.
    La famiglia del militar morto (che za becava de stipendio dale 5 ale 10 volte quel che beca un murador) ghe vien una bela pension de militare caduto in azione.
    Epur xe lavoratori tuti due. E mi me par più utile el lavor che fa un murador qua rispeto a quel che fa un militar in Iraq, Afghanistan, Libano, ecc.

  72. Hafez ha detto:

    Tutti contro tutti….per ora a parole.

  73. alpino ha detto:

    Onore a Manuele!

  74. ilaria ha detto:

    …condoglianze alla famiglia.
    A tutti gli altri: dovete solo vergognarvi!

  75. ufo ha detto:

    Di cosa?

  76. hobo ha detto:

    ilaria, fa’ una lista di tutti gli intervenuti in questo thread, annotando per ciascuno le cose di cui si deve vergognare.

  77. Hafez ha detto:

    Forse tu hobo…romper le scatole in continuazione,è da vergogna….ma oltre a queste tue fissazioni,fai anche qualcosa d’altro?Sempre se vossignoria,permette la domanda,o se la risposta non è dovuta perche potrebbe incriminarla di qualcosa…..in Italia si sceglie a piacimento,libertà su tutti i fronti.

  78. hobo ha detto:

    spiega spiega, hafez, questa storia della risposta che potrebbe incriminarmi. mi interessa.

  79. dimaco il discolo ha detto:

    tipicamente italiano il dialogo tra i due minorati mentali. a sti qua gli darei una scopa e li maneri a pulire la spiaggia di ostia altro che un fucile. probabilmente è lo stesso ragionamento che facevano i due pistoleri arrestati dagli indiani.

  80. giovanni ha detto:

    Chi sta in Afganistan non va sicuramente a fare tirassegno con gli indigeni, e se lo fa ne paga le conseguenze penali.

    Chi sta la contrasta il mercato più fiorente e mai in crisi, quello della droga, che poi va a finanziare ben altri progetti, in cui penso nessuno vorrebbe essere coinvolto, anche il più fermo antimilitarista tra voi.

  81. sfsn ha detto:

    Giovanni,
    se te credi che le truppe occidentali sia in Afghanistan per contrastar el mercato dela droga, allora te devi creder anche a babbo natale!

  82. capitano ha detto:

    pardòn, era già ripotato in #85

  83. sfsn ha detto:

    co iero in bosnia nel 1994 (no come militar, sia chiaro!) iera cosa risaputa che i caschi blu gestiva el mercato dela prostituzion e quel dela droga

  84. hobo ha detto:

    @capitano#88

    hai fatto bene a mettere il link al messaggero veneto, perche’ il sito che ho linkato al #85 e’ solo un blog e non una testata giornalistica. quindi la conferma sulla droga nascosta nei fucili e’ importante.

    sui presunti collegamenti tra l’ omicidio rea e il narcotraffico di cui parla il link al #85 non ho trovato conferme.

  85. dimaco il discolo ha detto:

    proprio eroi(ni)ci i soldati.

  86. dimaco il discolo ha detto:

    giusto la ciliegina sulla torta: lo sapevate che i militari non sono soggetti a verifiche fiscali?

  87. nick ha detto:

    le mele marce ci sono dappertutto…..
    detto questo, cosa significa i militari non sono soggetti a verifiche fiscali?
    Sono dipendenti statali, come tutti. Mica hanno la partita Iva!

  88. nick ha detto:

    @90: pertanto non rilanciare monate sparate in rete da non si sa bene chi….Grazie.

  89. nick ha detto:

    con riferimento al post 93: intendevo “come tutti gli altri dipendenti statali”

  90. hobo ha detto:

    @nick#94

    vedi nick, gli altri link sono al corriere della sera, al secolo xix e alla bbc. la notizia sulla droga nei fucili c’e’ anche nel messaggero veneto. io avrei anche potuto non precisare che il link al #85 andava preso con le pinze, ma l’ho fatto. quindi sono a posto.

    la storia delle mele marce non attacca. quel che e’ marcio e’ il cesto.

  91. nick ha detto:

    io mi riferivo al link dell’omicidio Rea.
    Quindi, sulla base di alcuni, comunque pochi casi isolati, tu dici che il cesto è marcio.
    Vabbè….viva l’onestà intellettuale

  92. hobo ha detto:

    il cesto e’ marcio perche’ le finalita’ e le modalita’ della missione militare in afghanistan sono ben diverse da quelle sbandierate in giro. leggi cosa scrive RAWA a proposito dell’ intervento occidentale e del governo karzai.

    ci sono militari che fanno narcotraffico. ci sono altri militari che si arruolano volontari perche’ “l’ unico musulmano buono e’ il musulmano morto eccetera.

    quanto all’ omicidio rea, ho detto appunto che non ho trovato conferme ai presunti collegamenti col narcotraffico di cui si parla in quel link. dalle indagini pero’ e’ saltato fuori che nella caserma di parolisi girava droga. ci sono stati vari depistaggi, e l’ impressione e’ che in quella caserma ci fosse qualcosa di losco.

  93. hobo ha detto:

    quindi l’ idea delle caserme e dell’ esercito come baluardo contro il traffico di droga e’ una favoletta.

  94. nick ha detto:

    la missione principale del contingente internazionale in Afganistan è di favorire la stabilizzazione del paese. Purtroppo i risultati sono molto magri, a 10 anni ormai dall’intervento. Di certo, però, meglio così che con i talebani. Tutto il resto sono chiacchiere inutili. La sostanza è questa: laggiù è un inferno. Ma potrebbe essere peggio. Per cui, tutto sommato, bene così.

  95. capitano ha detto:

    “favorire la stabilizzazione del paese.”

    Altra favoletta in voga: significa che prima era destabilizzato?

  96. nick ha detto:

    e bè, prima c’era un regime un po’ pericolosetto che aveva fatto del paese una sorta di grande campo d’addestramento per Al Qaeda e per tutte le altre formazioni jihadiste….

  97. Mauricets ha detto:

    mi f a sorridere se non pena leggere tutto e di più su un paese distante migliaia di km e niente su quanto avviene a pochi km da noi.

    violati i diritti umani nella oppulenta democrazia, con condanna di una corte, e su questo sito nemmeno una virgola.

    attendibile e imparziale come sempre.

  98. Hafez ha detto:

    Neanche perdere tempo con certi idioti…tolgo il disturbo;se qualcuno mi cerca,sa dove trovarmi.

  99. dimaco il discolo ha detto:

    mauricets e dove di grazia a pochi km da noi?

  100. Mauricets ha detto:

    – Con una sentenza storica, nel pomeriggio di ieri la Grande Camera della Corte europea ha messo la parola fine alla drammatica vicenda dei “cancellati”, condannando in via definitiva il Governo sloveno per la violazione dei diritti dei cittadini della ex Jugoslavia che, a seguito della dichiarazione di indipendenza della Slovenia nel 1991, erano stati cancellati illegalmente dai registri dei residenti permanenti ed avevano perso qualsiasi status giuridico.

    http://agenziaaise.it/esteri/unione-europea/118011-la-slovenia-condannata-dalla-corte-ue-per-la-violazione-dei-diritti-dei-qcancellatiq.html

  101. hobo ha detto:

    @nick

    in afghanistan il regime pericolosetto (sostenuto dagli usa fino al ’97) e’ stato sostituito da un altro regime pericolosetto.

    e del pakistan che mi dici? perche’ e’ cosa nota che le basi di al qaeda sono soprattutto in pakistan, dove peraltro si era rifugiato bin laden.

    ma visti i tempi, quella che proprio bisogna ribaltare e’ la rappresentazione dell’ esercito come “la parte sana del paese”. e per ribaltare questa rappresentazione bisogna scrollarsi di dosso tutta la retorica che accompagna le missioni all’ estero.

  102. giovanni ha detto:

    No me stupiso che gente che no xe ga ancora accorta chel comunismo xè morto, no i rivi a capir il sacrificio che xè drio una mission ONU-NATO.
    Ma sì, dai, gavemo butà giù governi ultrademocratici, dove la donna iera considerada alla pari dell’omo, esisteva libertà de culto e i fenoli no i gaveva problemi…
    IPOCRITI…

  103. hobo ha detto:

    @giovanni

    leggi cosa scrive RAWA. guarda, te lo linko di nuovo:

    http://www.rawa.org/index.php

    “The US “War on terrorism” removed the Taliban regime in October 2001, but it has not removed religious fundamentalism which is the main cause of all our miseries. In fact, by reinstalling the warlords in power in Afghanistan, the US administration is replacing one fundamentalist regime with another. The US government and Mr.Karzai mostly rely on Northern Alliance criminal leaders who are as brutal and misogynist as the Taliban. RAWA believes that freedom and democracy can’t be donated; it is the duty of the people of a country to fight and achieve these values. Under the US-supported government, the sworn enemies of human rights, democracy and secularism have gripped their claws over our country and attempt to restore their religious fascism on our people.”

  104. hobo ha detto:

    sempre dal sito del RAWA

    “Though we don’t expect anything different from the most corrupt and dirty puppet regime of the world, the pain of Afghan women turns chronic when the world believes that the US and NATO has donated liberation, democracy and human and women rights for Afghanistan; whereas, after eight years of the US and allies’ aggression under the banner of “war on terror”, they empowered the most brutal terrorists of the Northern Alliance and the former Russian puppets – the Khalqis and Parchamis – and by relying on them, the US imposed a puppet government on Afghan people. And instead of uprooting its Taliban and Al-Qaeda creations, the US and NATO continues to kill our innocent and poor civilians, mostly women and children, in their vicious air raids.”

    “RAWA always believes that women’s problem is a political issue and we cannot tackle it separately from the current catastrophic political situation. Without the overthrow of the current puppet regime, which is becoming more mortal and odorous than before by the inclusion of Taliban and Gulbuddini murderers, none of the thousands of the problems of our unhappy people will ever be solved.

    Slogans about restoring peace, security, democracy and women’s rights will be empty and amplified claims, as long as Afghanistan has not gained its independence; the Taliban and the Northern Alliance killers are not prosecuted and the billions of wealth they have pillaged from people are not taken back from them. The benchmark to judge if any individual or organization is truly patriotic and progressive in the current situation is their struggle in any possible means against US occupation, the criminal Taliban — who have the enslavement harness of Pakistan around their neck — and the hirelings of Iran and the US in the “National Front”.”

    http://www.rawa.org/rawa/2010/03/07/emancipation-of-afghan-women-not-attainable-as-long-as-the-occupation-taliban-and-national-front-criminals-are-not-sacked.html

  105. giovanni ha detto:

    bon te ga ragion.

    In Iraq, Albania e Afganistan da donne e diversamente credenti se viveva mejo prima dei americani.

  106. hobo ha detto:

    @nick

    e per quanto riguarda l’ omicidio rea e i suoi possibili legami con il traffico di droga dall’ afghanistan, ti segnalo questa inchiesta giornalistica:

    http://www.lavocedellevoci.it/inchieste1.php?id=511

  107. dimaco il discolo ha detto:

    no xe che viveva meio prima dei merigani. no vivi ben nianca coi merigani, giovanni. no ghe xe cambia niente. xe questo el punto che dopo 10 ani xe tuto ugual. e te vol saver perchè? perchè ai merrigani no ghe ciava niente. ghe interesa solo i afari sui e basta. te pensi che se i talebani ghe permeteva e far i gasdoti senza dir “a” te pensi che i merigani andava la?

  108. hobo ha detto:

    @giovanni

    ripeto a te quello che ho detto a hafez. scrivi alle donne afghane del RAWA e spiega loro che hanno torto.

    p.s. confrontate la pagina di wikipedia in italiano e quella in inglese sul RAWA. e’ molto istruttivo.

  109. hobo ha detto:

    comunque sai, giovanni, io un po’ ti invidio. io non sarei capace di scrivere un commento come il #113.

  110. dimaco il discolo ha detto:

    hobo te vol meter, i merigani e i taliani ga portà la civiltà. eso no le lapida più le done. ghe spara. te vol meter con quei barbari de prima?

  111. effebi ha detto:

    i merigani saria quei che finanzia l’esercito sloven !?

  112. dimaco il discolo ha detto:

    si quei effebi. qui che se compra tuo. con le bone o con le cative.

  113. dimaco il discolo ha detto:

    compra tuto.

  114. sfsn ha detto:

    quei che stava meo prima dei americani (anzi, prima che americani, tedeschi e vaticano decidessi che se doveva disfar tuto) iera sicuro i bosniaci e i serbi.

  115. nick ha detto:

    ma ringraziamoli e basta, gli americani. Prima ci hanno liberato dal nazifascismo, poi ci hanno sfamato con il piano Marshall, facendoci vivere il boom economico e permettendoci di diventare uno dei 7 paesi più industrializzati del mondo.
    Cerchiamo di non sputare nel piatto dove abbiamo mangiato, please.
    E comunque, per quanti odiano questo mondo americanocentrico (che a me piace così tanto), la Corea del Nord è sempre disponibile ad accogliere qualche pasdaran antiamericano….
    O anche Cuba, per esempio….

  116. hobo ha detto:

    invidio anche te nick. invidio la tua capacita’ di riproporre dopo 11 anni la tiritera dello “scontro di civilta'” senza provare nessun imbarazzo.

  117. hobo ha detto:

    comunque nick, l’ alternativa non e’ tra “dentro” e “fuori”. l’ alternativa e’ tra “dentro e cucci” e “dentro rompendo i coglioni”.

  118. giovanni ha detto:

    E no Hobo se te vol zogar a monopoli e te passi in vicolo Corto, te ga de pagar la tassa, e no dir “no, mi zogo ma non pago”.

    Se no te vol zogar, va fora in cortil. Ve ripeto: IPOCRITI, spudè nel piato dove ste ancora magnando. Bravi, bravi.

  119. hobo ha detto:

    giovanni, io qua sto e di qua non mi muovo. ti da’ fastidio? un motivo di piu’ per restare.

  120. capitano ha detto:

    #123 a me pare un’analisi alquanto riduttiva.

  121. hobo ha detto:

    @capitano

    a me non pare un’ analisi 😉

  122. hobo ha detto:

    comunque nick e giovanni, io mi starei anche rompendo un poco i coglioni.

    tanto per cominciare, la parola pasdaran e’ del tutto inappropriata, visto che io ho linkato testi del RAWA, la maggiore (se non l’unica) associazione politica laica, democratica e libertaria delle donne afghane.

    in secondo luogo, criticare duramente la politica americana in medio oriente non significa affatto essere antiamericani, visto che le critiche piu’ feroci a tale politica provengono proprio dalla cultura radicale americana.

    in terzo luogo, non esiste *il* piatto in cui si mangia. ci sono tanti piatti, alcuni piu’ abbondanti, altri molto meno. e non si capisce perche’ non si dovrebbe mettere in discussione il criterio con cui sono stabilite le razioni, qui, a new york, a kabul.

  123. sfsn ha detto:

    semai saré voi che magné in sto piato. Per quanto riguarda mi, go fato studi umanistici e go la convinzion che in un sistema socialista gavessi avù un lavor che attien ala mia preparazion e magior sodisfazion personale.
    Inoltre el sistema american ga funzionà (e funziona) perchè i Usa ga sfrutà un sacco de paesi e popolazioni in giro per el mondo: el modo in cui ga vissù l’Europa soto el scudo american xe sta l’eccezion, no la regola.
    Comunque basterà spetar ancora una decina de anni e anche in europa finiremo come in Sudamerica, e alora BerluscoNick e Giovanni vederé che bel che xe sto sistema capitalista…

  124. giovanni ha detto:

    @ 127:

    Non mi da fastidio nessuno, non ho mai detto che qualcuno se ne deve andare, il mio post era riferito all’alternativa “dentro rompendo i coglioni”, che significa: rispetto le regole fin quando mi vanno bene, poi basta.

    È sbagliato, o ti va bene una situazione o non ti va bene, non è che fai quello che ti pare in quanto siamo in una società, e il rispetto deve essere reciproco, in primis per chi perde la vita facendo ciò in cui crede.

  125. sfsn ha detto:

    ciò in cui crede?
    i credi de esser mandai là a combater el narcotrafico, in realtà xe solo per impignirghe le tasche a petrolieri e multinazionali

  126. hobo ha detto:

    @giovanni

    non e’ cosi’. le regole non sono una cosa trascendente. le regole sono la formalizzazione di certi rapporti di forza e di potere.

    se le cose fossero come dici tu, non esisterebbero nemmeno i diversi orientamenti politici. e tanto per dirne una, gli afroamericani non avrebbero dovuto rompere i coglioni per ottenere i diritti civili.

  127. mutante ha detto:

    risparmiare vite e soldi, levandosi dall’afghanistan.

  128. dimaco il discolo ha detto:

    i merigani ga poco cossa vantarse. che i guardi cosa che ga fato li de lori. anzi nianca li de lori, perhè la tera la ga rubada agli indiani dovo verli sterminadi e seradi tale riserve. un genocidio,una pulizia etnica(altrohe quel roba he i disi ei partigiani titini) che continua ancora ogi ga distruto intere culture e i ga el coragio de parlar de come che se comporta mal i talebani?
    In brasile ove che vol far quela nova iga(con capitali amerigani) i sta sterminando quel poco che xe rimasto ei inios. No ghe ga bastado estinguer i aztechi e i inca insieme ale loro biblioteche e conossenze (i spagnoli intendo oviamente) e ancora no ghe basta. e tuto per soldi e oro. che i vadi a ramengo sti infami.

  129. G.B. ha detto:

    @ Poldo (21): hai proprio ragione. Se ci vanno da volontari è solo per estinguere prima il mutuo casa, cambiarsi l’auto etc. Forse si dovrebbero rendere conto che non vanno in ferie ma, comunque, in guerra!!!!!Poi ci sono quelli che devono andare (non da volontari). Scusate l’ignoranza – me l’avevano spiegato – ma non ricordo. Comunque le info me le hanno date addetti al settore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.