17 Aprile 2012

Imparare il triestino divertendosi

Insegnare il triestino ai bambini in modo divertente? Ci ha pensato Marco Englaro, con i suoi giochi di memoria grazie ai quali sarà più facile scoprire (o ricordare) cosa si nasconde dietro le parole saltamartin, cavaoci, crota e via dicendo.
I giochi educativi sono acquistabili da una settimana sulla nostra Botega online, al prezzo di 8 euro l’uno. Oltre alle carte dedicate agli animali, o meglio, alle bestiuze, ci sono quelle più generiche nel zogo dei pupoli, quelle dedicate ai proverbi triestini nel zogo dela bora scura e infine quelle dedicate ai costumi trecenteschi nel zogo dei tergestini.
Non mancano infine quattro giochi educativi tutti italiani, con animali spaiati, segnali stradali e ancora simpatici animaletti cicciosi.

Tag: , , .

Un commento a Imparare il triestino divertendosi

  1. Avatar Fiora

    l’idea xè otima! vale a convinzer ale trope mame ca..ne che el dialeto xè un patrimonio de conservar e de no baratar co’ un Talian aprosimativo e con un Inglese da “corsi per bambini della scuola primaria” ‘ndove che i li zuca, convinte de darghe chissàche imprinting 🙁

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.