21 Marzo 2012

Benzina: a fine mese decade il provvedimento sugli sconti regionali

“Il Governo ha contezza delle nostre richieste in tema di costo dei carburanti in regione: in questa fase dobbiamo attendere un segnale da parte dello Stato, perché non è più possibile per l’amministrazione regionale sostenere costi extra per finanziare il divario di prezzo della benzina con la Slovenia”. Lo ha precisato il vicepresidente della regione, Luca Ciriani, in relazione alla situazione dei provvedimenti sulla benzina agevolata in Friuli Venezia Giulia.

Il vicepresidente ha anche ricordato che a fine mese, in assenza di decisioni da parte del Governo, “decadrà l’ultimo provvedimento in tema di sconto carburante, mentre il sostegno finanziario originario resterà in vigore, in quanto già preventivamente previsto a bilancio”.

La benzina verde agevolata, quindi, subirà una modifica di prezzo e tornerà a manifestarsi la differenza con il prezzo praticato in Slovenia.

Lo sconto in fascia 1 tornerà quindi ad essere pari a 19 centesimi e 12 centesimi al litro rispettivamente per la benzina ed il gasolio per la prima fascia, e di 12 e 8 centesimi per la seconda. “E’ importante che i parlamentari regionali – ha detto ancora Ciriani – proseguano nel loro impegno di relazione e contatto con il Governo affinché si sblocchi una situazione paradossale: non intervenire in Friuli Venezia Giulia significa perdere risorse non solo a livello regionale, ma anche nazionale”.

Tag: .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *