24 Febbraio 2012

Al via la stagione ciclicistica del Fvg con la 36° edizione del Trofeo internazionale ZSŠDI

La 36° edizione del Trofeo internazionale ZSŠDI in programma domenica 4 marzo come da tradizione darà il via alla stagione ciclistica internazionale del Friuli Venezia Giulia. Partenza ufficiosa da Longera-Lonjer alle 13.00, mentre la partenza ufficiale sarà data alle ore 13.15 a Barcola-Barkovlje.
La vera novità della 36° edizione è che il Comune di Trieste sarà coorganizzatore della manifestazione, come ha sottolineato anche l’Assessore allo sport Emiliano Edera:”Anche se conoscevo questa manifestazione, quando gli organizzatori mi hanno fatto vedere l’albo d’oro sono rimasto veramente colpito dalla caratura di questa classica per i giovani talenti e abbiamo immediatamente deciso di aderire e non solo. Abbiamo anche inserito il Trofeo ZSŠDI in una brochure turistica su Trieste, perché sia i turisti ma anche i triestini stessi devono conoscere questa fantastica gara.”
L’edizione di quest’anno è stata presentata dal presidente del GC KK Adria di Longera-Lonjer Miran Batič, dal responsabile per la sicurezza sul tracciato Manuel Purger, dal Presidente dell’Unione delle Associazioni Sportive Slovene in Italia Jurij Kufersin e naturalmente dall’anima della corsa di Longera, il direttore Radivoj Pečar, che ha sottolineato come nonostante le difficoltà economiche, anche quest’anno sono riusciti a portare a Longera la “crème de la crème” del ciclismo dilettantistico.
Numerosi i rappresentanti delle istituzioni sportive e politiche sia italiane che slovene che sono intervenuti alla presentazione. Il Vicepresidente nazionale della FCI Flavio Milani ed il Vicepresidente della Federazione Ciclistica Slovena KZS Tomaž Poljanec si sono congratulati con gli organizzatori, perché non è facile organizzare 36 edizioni di così alto livello. L’analisi tecnica del percorso è stata affidata a Franco Fioritto, Presidente della struttura tecnica della FCI ed a Martin Hvastja, coach della nazionale slovena. Entrambi hanno ringraziato gli organizzatori di aver nuovamente inserito il circuito cittadino ed il passaggio attraverso il parco di S. Giovanni. Parole di elogio sono state espresse anche da Bruno Ciotti, Vicepresidente del Comitato Regionale della FCI, dal Presidente del Comitato Provinciale della FCI Francesco Seriani e dal consigliere provinciale Štefan Čok.
Rinnovato anche l’accordo di collaborazione con la Kronos Electric di Trieste. Grazie ai dispositivi GSM/GPS installati sulle moto ed automobili il gruppo potrà essere seguito in diretta sul sito internet www.slosport.org/trofeozssdi.

Nella lista di partenza ci sono 196 ciclisti di 26 squadre in rappresentanza di 11 nazioni. 12 i club italiani, 3 sloveni, 2 croati e austriaci con un club invece saranno rappresentate la Repubblica Ceca, Slovacchia, Turchia, Russia, Romania, Ungheria e la Serbia che parteciperà con la rappresentativa nazionale.
Il club romeno sarà la vera e propria “new entry” del Trofeo ZSŠDI, organizzato dal gruppo ciclistico triestino Kolesarski klub Adria di Longera (Lonjer). Un gradito ritorno invece dei Russi con il club Itera Katusha. Come di consueto la competizione ciclistica è stata inserita nel circuito Europa Tour (classe 1.2) e sarà una delle prime gare internazionali che si disputeranno in Italia.
Per ragioni di sicurezza gli organizzatori hanno deciso di cambiare l’ultima parte del percorso e quindi è stata tolta la salita di Prebenicco (Prebeneg) ritenuta troppo pericolosa. Dopo la parte carsica della gara i ciclisti passeranno quindi per la prima volta sopra Longera-Lonjer per continuare verso Cattinara-Katinara ed il Boschetto. Discesa verso il rione di San Giovanni e di nuovo leggera salita attraverso il Parco di San Giovanni per passare nuovamente sopra Longera-Lonjer, ma il secondo passaggiò non segna ancora la fine della gara. Infatti si prosegue nuovamente in direzione di Trieste.

 

Tag: .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.