4 Febbraio 2012

Ora et la bora: ancora un’ode per il vento triestino

La Bora (maiuscolo ormai) continua a soffiare imperterrita e a ispirare i triestini. Ormai questa settimana è stata totalmente borapolizzata.
Ecco una nuova poesia, scritta dalla mula Marta Zacchigna, autrice di Milano da bare, assieme a Diego Manna, cioè mi dei 🙂

ORA ET LA BORA
di Marta Zacchigna e Diego Manna

Co che a Trieste riva el vento
Val solo ‘na parola: SGOMENTO.

Dela finestra se vedi de tuto
Gati, cocai, alberi de fruto.

E anca i vetri se taca a scassar
Xe tuta la roba indrio de ingrumar.

Fora no servi la maia de lana
Xe zima boia, porca putana.

Te vol la giacheta col pelicioto?
No la tien niente, qua sufia de boto.

Forsi che piovi, te vol l’ombrel?
Lassa star, sarà tuto un bordel!

Mi no me meto gnanca el clabuc
La bora lo frega, butighe un cuc.

Muli provemo a darse la man!
Te digo, svolemo, fin a Roian.

Poi se te disi: camino de furia
El vento te porta sui copi de Muja.

Vien casa, n’demo, no far la nagana!
mi resto qua in bar, drio de Cavana.

I nativi de Servola per niente agitadi.
Xe solo una breza, lassa che’l vadi

Mi no me movo de casa stasera
Xe la soluzion de quei de Bariera.

“Mulone, ocio, tute sai caute!”
El comitato, le done de Raute.

Ma se te riva el refolon
Te caschi sempre come un coion.

E no insognarte la riva del mar
L’onda te ciapa e no xe niente de far.

Sta tento anca al Canal che te azana.
Te se ritrovi drito a Sant’Anna.

Ma co che passa la bora scura
Muli, finì, no xe più paura.

A Milan i ne pensa tuti svoladi
Perché no i sa che semo assicuradi.

Torna el sol, el ciel xe più terso
Tegnirli in casa? No ghe xe verso.

Daghe un bicer de puro Teran,
E no xe ricordo de sto uragan.

“Triestini i xe mati” i disi “mama mia!”
Ma semo solo zente de gran fantasia.

P.S. Servola rulez.

Hai scritto qualcosa (o fatto foto, o video, o pupoli…) di divertente/ironico/satirico su Trieste, Gorizia e dintorni? Mandacelo al Quel dela Quela! Scrivi a manna@bora.la

Quel dela Quela on Facebook
Tag: , , .

25 commenti a Ora et la bora: ancora un’ode per il vento triestino

  1. Fiora ha detto:

    e co vedo una vecia che perdi el capel
    e che un extra se buta a becarghelo al vol
    Ciapate signora, come fussi un gioiel
    o grassie, ragasso, di niente, signora,
    de auto li vardo, sorido e quasi la amo
    a sta ecumenica BORA!

  2. Fiora ha detto:

    …rigorosamente ‘pena sucesso in Piaza s. Antonio!
    una vecia tosta dele nostre, tuta intabarada e incapelada ( come patoca la doveva saver che babe capeline noialtre no se dovesi mai!)
    Bon indiferente, ghe xè svola el Klabuc che la lo dava per disperso, ma xè rivà le nove leve de sta cità…un fià scureto soridente col dopio de denti del patoco medio, ga corso drio al klabuc e el ghe lo ga riconsegnà con una carineria oramai (o de sempre?) a noi ignota. ..insoma BEL!
    el batizo dela bora lo ga fato mulo honoris causa a sto extra!

  3. Silvièta ha detto:

    Ha ha splendida!!! E grazie per esserve ricordadi anche de Raute.

    firmato: ex-Barrierina, ‘desso DONA DE RAUTE! 😀

  4. Fiora ha detto:

    ” te digo svolemo fin a Roian…”
    E partindo de dove,
    se no son indiscreta?
    No miga per gnente
    ma mi stago in Greta!
    Za semo isolai, no spaci e boteghe
    solo ne manca che che ne lassi de fora
    i muli e le mule che canta la BORA!

  5. Diego Manna ha detto:

    @4:
    da san giacomo a roian po’ 😀

  6. Fiora ha detto:

    @5 go dito mi che a noi no ne gaveva pel iodri gnanca l’Omo Vespa e sì che con quel el iera nel suo!

  7. Macia ha detto:

    I puristi però dixi “ombrela”, miga “ombrel”…

  8. Fiora ha detto:

    @7… però solo Milic pol dir ” dixi”, Macia!
    se disi…” DISI” e sta roba sa anca i no puristi!

  9. ufo ha detto:

    Ah fioi degeneri! Se disi gombrela.

  10. Fiora ha detto:

    Che sia pur considerada coruzion & concussion ( ciò ma cossa xè de più?) ma sicome che se no se onzi no se gà, buto un spritz a chi che me scrivi do’ versi sula bora in Gretta…la Cenerentola dela poesia..che gnanca l’Omo Vespa la ga ‘vù pel iodri per una sponta ! 😀

    Che fazzo mi? Percaritàdedio, no, mi no. Mi son de parte, no vegnerìa satirico.
    Me vignissi qualcossa de melenso tipo cuore-amore 🙁

  11. René ha detto:

    Grande Fiora!!!

    Anca mi son originario de Greta, anca se l’infanzia e poco dopo la go passada tuta altrove (come descrito qua, nostalgicamente: https://bora.la/2011/07/29/trieste-a-pezzi-via-del-pollaiuolo-la-strada-della-vergogna/comment-page-4/#comment-267549 )…

    Prometo de scriver qualcossa su Greta, che no sia solo la descrizion scementifica del Fapabrù (qui el misterioso animaloide svolazzantile: http://triestepatoca.blogspot.com/2012/01/el-fapabru-un-leggendario-volatile.html )… na bela poesia dedicada ala nostra altura preferida!

    Per desso, fazo i mii complimenti al duo borafico, poeticamente borafico (to’ assessor Stradivari, lanfurlanazz… te go fregà sul tipicamente lanfurlan)!!!!

  12. Fiora ha detto:

    ‘ndemo vanti Renè che la Bora magna anca el sol che magna le ore!
    Fora la poesia e contestualmente comunicarme el nome del local ‘ndove che go de lassar el spritz pagà per l’aedo! ;D

  13. Fiora ha detto:

    And in fapabrù we trust …più che ‘ntel governo tecnico… 😛

  14. Katja ha detto:

    figona sta poesiuola Marta!

  15. Katja ha detto:

    e anche Diego;-)

  16. Diego Manna ha detto:

    ma ombrel xe licenza poetica 😛

    @10:
    a onor del vero nela prima stesura iera gretta 🙂
    poi preò “fretta” ne pareva tropa licenza poetica, cussì la xe diventada muja.

  17. Fiora ha detto:

    @16 Seee, Diego! E cola tua vena inesauribile no te vien gnente de complementar de zontar su Gretta, senza tocar la version atuale dela Prima Cantica che sta ben come che la xè, con Muja?
    E sarìa de far in furia, perché son quasi in parola con René e… diritura do’spritz de sti tempi… Monti xè bon de mandarme la Finanza, ciò.
    Dopo de Cortina e Milan ,te vol che i rivi a Trieste controlar de ‘ndove che me riva i bori pei spritz?! 😉

  18. René ha detto:

    POESIOLA SEMPIA PER GRETTA (el rion, no na baba de nome Greta… quela ghe la lassemo a Mr J.A.Joyce)

    Gratta gratta
    son a Gretta
    tera mata mia proteta
    Co’ xe piova col monson
    svolo zò del Cisternon

    Co’ xe bora e son incazado
    in vicolin S.Fortunado
    vado drito come ‘l vento
    come fussi mai stà stanco

    Se vien zò anca un verul
    vien de Strada del Friul
    ma se vien zò lipizzani
    i vien sol de via Toffani

    E po’ via Carmelitani
    cole vecie scalzacani
    via Gorizia con el parco
    de altalene a slivoviza

    Se po’ vado a Monteradio
    el Fapabrù ben me lo studio
    sia col jazo sia col neto
    svolo drito, zò, pulito

    Ma el bel ‘ssai riva quando
    dopo el piss in controvento
    zò in apalto me distendo
    al Bar Sweet dove me sento

    Ciogo trape, uischi e amari
    cafè nero e vin brulé
    Gretta con i sui panduri
    ve domanda: “Coss’ ciolé?”

    Po’ tornando in via Basegio
    vedo mussi e cagainbraghe
    xe muleti de pasagio
    con scaveza tra le beghe

    Po’ alfin rivo suso al Faro
    e me chiedo cossa vedo…
    Vedo Gretta e anca Trieste
    Me comuovo e fazo feste! (no festini tipo Mr capo in B, preparado con tanto hard-core de mamma)

    Collericamente Vostro (sigla final de Braccio di ferro) Affettatissimo e capo in b-issimo René – Anno Domini 2012

  19. René ha detto:

    Erada corig… al’inizio dela sesta cantica, el verso giusto xe: “Ma el bel ‘ssai riva SOL quando”

    Altrimenti la metrica la va per le sue, e diventa ermetrica (cioè no se kapizzi plus und klinz, javol fasol?)

  20. René ha detto:

    Sul stil de “Qui comincia la guada del Signor Bonasbrovada… “(version patoca-domacia-teranela del signor Bonaventura di Corriere dei piccoliana memoria)

  21. René ha detto:

    Scuseme… son i ultimi guizi domenicali, prima del solito disastrante inizio de lunedì.

    Ciau terrestri!

  22. Fiora ha detto:

    IMMENSOOO! grazie René e lassime dito dove lassar pagà el spritz e se basta dir che xè per el grande Renè!

  23. Fiora ha detto:

    ADORO LA BORA ! i disi per dir?
    ma co’ vedo in giro per l’Ital stival
    che neve se taca in meno de un’ora
    e penso al lavor che fa Nostra Signora
    me toca aderir al partito dei coffe
    che i giura convinti, ADORO LA BORA!

  24. sfsn ha detto:

    scusé el ritardo: le poesie più cocole xe quele de fiora!!!

  25. Fiora ha detto:

    @24 “Fiora” , che fa rima con Bora. 😉
    Grassie ‘ssai, sfsn! el tuo parer, de un dei capiscola del “morbìn pensante” per mi val come una laurea!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.