23 Gennaio 2012

Brussa: “che fine farà l’Osmer?”

Tondo annulli sollecitamente l’avviso di mobilità del personale Osmer e la Giunta regionale decida quanto prima il futuro di questo organismo, nell’ambito delle due opzioni indicate dal Consiglio regionale.
È questo il contenuto di un’Interpellanza fatta dal consigliere regionale Franco Brussa e sottoscritta anche dai colleghi Venier Romano, Pustetto, Travanut e Salvador.
Con delibera della giunta regionale n. 1880 del 10 ottobre 2011 la Regione, infatti, al fine di dare attuazione alla legge regionale 17/2008 e di consentire l’immediato avvio dell’operatività del Centro Funzionale di Protezione Civile regionale, ha messo a disposizione della Protezione Civile, in posizioni di comando, parte del personale qualificato, con elevata professionalità di cui dispone l’Arpa presso l’Osmer, ed in particolare i tecnici di qualifica non dirigenziale preposti alla gestione e alla manutenzione delle apparecchiature già trasferite alla Protezione Civile, pari a 6 unità oltre a 2 informatici e a 3 previsori.
Successivamente il Direttore generale dell’Arpa, il 2 gennaio scorso, ha approvato l’avviso interno per la determinazione del contingente di personale dell’Osmer da comandare presso la Protezione Civile di Palmanova, settori di attività informatica, previsione meteorologiche e manutenzione delle apparecchiature. Tale avviso è stato successivamente pubblicato all’albo aziendale e su internet e scadrà il 18 gennaio p.v.
Rispetto alla deliberazione della Giunta, però, il Consiglio regionale il 20 dicembre 2011, nell’ambito della discussione della Finanziaria regionale, ha approvato, con 40 voti favorevoli e 3 contrari, un Ordine del Giorno con il quale impegna la Giunta regionale a rivedere la decisione della delibera sopra richiamata e a decidere di istituire presso l’ARPA il Centro di Competenza Meteorologica di Protezione Civile per la gestione della modellistica e l’elaborazione previsionale degli eventi catastrofici, o, in alternativa, istituire un apposito Servizio presso la Protezione Civile della Regione, costituito da tutto l’attuale personale Osmer, al fine di rispondere compiutamente ai nuovi compiti assegnati alla Protezione Civile, oltre che continuare a svolgere i compiti specifici propri dell’Osmer.
La Finanziaria regionale è entrata in vigore il 5 gennaio scorso e quindi quell’Ordine del Giorno ha piena validità.
Da qui l’interpellanza di Brussa e dei colleghi al Presidente della Regione per sapere quali iniziative urgenti intenda assumere per annullare l’avviso di comando del personale Osmer presso la Protezione civile di Palmanova e nel contempo determinare la scelta tra le due opzioni previste dall’ordine del giorno approvato dal Consiglio regionale. Ciò, nell’ottica sia di fare chiarezza, in via definitiva, sulla vicenda Osmer, dando certezze ai suoi dipendenti, sia di assolvere ad un compito istituzionalmente dovuto.

Tag: , .

Un commento a Brussa: “che fine farà l’Osmer?”

  1. italiano ha detto:

    Brussa insiste a fare il politico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *