9 Gennaio 2012

Sequestrati tre cuccioli al valico con la Slovenia

Tre cuccioli di razza, sprovvisti di microchip, passaporto e vaccinazione antirabbica, sono stati intercettati in zona Monrupino all’alba dello scorso 5 gennaio dagli agenti della IV Zona Polizia di Frontiera – Settore di Trieste. I cuccioli, tutti in buone condizioni di salute, sono stati affidati a idonee strutture veterinarie per gli accertamenti necessari. Al loro trasportatore, E.C. le sue iniziali, un 36enne cittadino italiano residente nel Lazio, è stata inflitta una sanzione amministrativa per violazione della legge sulla protezione degli animali da compagnia.
L’autovettura condotta da E.C. proveniva dalla Slovenia, quando è stata fermata da una pattuglia della Polizia di Frontiera impegnata nei consueti controlli di retrovalico. A bordo, sistemati in due scatole di cartone, viaggiavano i tre cuccioli, un king cavalier spaniel e due bulldog francesi. Dalle verifiche è emerso che i cuccioli erano privi delle necessarie certificazioni identificative e sanitarie. Per questo motivo è stata richiesta la collaborazione del servizio veterinario dell’ASS 1 “Triestina”, che successivamente ha disposto il sequestro sanitario dei tre cuccioli.
L’anno scorso sono stati intercettati dalla Polizia di Frontiera di Trieste, sempre nel corso delle attività di retrovalico, ventotto cuccioli di diverse razze (maltese, pechinese, chihuahua, spitz, bulldog, yorkshire terrier, ecc), tutti provenienti dall’Est Europa. I cuccioli sono stati sequestrati per mancanza dei requisiti necessari per l’importazione (vaccinazioni, età minima, microchip).

Tag: , .

16 commenti a Sequestrati tre cuccioli al valico con la Slovenia

  1. Elena Focardi ha detto:

    Il commento lo evito..il fatto parla da sè..
    Chiedo solo se è possibile adottare uno o entrambi i cuccioli di bulldog sequestrati.
    Grazie.

  2. Elisa Fere ha detto:

    E’ possibile adottare un cucciolo???

  3. effebi ha detto:

    in tema de sequestri

    Tina maze: La federazione internazionale di sci ha messo sotto sequestro l’intimo della sciatrice slovena

  4. massimilianoR ha detto:

    effebi: no sta far giri de parole per dir che te volesi adottar el suo intimo.. 🙂

  5. effebi ha detto:

    …sci !

  6. Maria ha detto:

    E’ possibile adottare un cucciolo di bulldog?

  7. dimaco ha detto:

    @4
    mi volessi entrar nel suo intimo. giusto per veder se el xe comodo 😛

  8. dimaco ha detto:

    @1 sarebbe possibile, ma c’è un meccanismo strano. ci sono delle lsite d’urgenza sulle quali però non si hanno precise informazioni sui criteri di assegnazione. cuccioli sequestrati alle 3 del mattino già tutti affidati alle 8. Alla mia domanda di avere delucidazioni da qualcuno nessuna risposta.

    https://bora.la/2011/09/13/tredici-cuccioli-di-chihuahua-san-bernardo-pincher-e-rottweiler-sequestrati-a-gradisca/

  9. ufo ha detto:

    Sicuramente xe tuto natural, ga dito la Federazija internazional de sci: i ga verificado che no ghe xe plastica, i ga scrito.

  10. Diego Manna ha detto:

    ma sto post xe el tina maze fan club?
    bon, me acodo 🙂

  11. dimaco ha detto:

    a tina ,diego? no sta preocuparte de risponder sinceroche anca a mi la me minacia de colegio la fiora ma per deso son ancora qua.

  12. Diego Manna ha detto:

    si ma a ocio la ne dà via in due secondi

  13. Fiora ha detto:

    Concordo con Dimaco sul poco chiaro criterio di assegnazione dei cuccioli oggetto di sequestro.
    Ipotizzo qualche favoritismo e “nepotismo”…
    Ho finito per rasserenarmi, al pensiero che se si tratti di conoscenti e/o parenti, ne sia perlomeno nota e testata l’affidabilità.

  14. Fiora ha detto:

    ” i cuccioli sono stati sequestrati per mancanza dei requisiti necessari all’importazione”…mi risulta che soddisfatti tali requisiti, se non vi sono imputazioni di maltrattamenti, a volte avviene pure che li restituiscano ai mercanti!

  15. raffaella marchetta ha detto:

    salve sarei interessata ad adottare un cucciolo di bulldog inglese aspetto vostre notizie grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *