7 Dicembre 2011

Sit in della Cisl davanti alla Prefettura di Gorizia

Stato di agitazione per la Cisl di Gorizia, che lunedì 12 si mobiliterà con uno sciopero generale, proclamato con Uil, per le ultime due ore della giornata lavorativa e un sit in sotto la Prefettura per protestare contro la Manovra correttiva varata in queste ore.

“Una Manovra – incalza il segretario della Cisl isontina, Umberto Brusciano – inaccettabile, iniqua e certamente non risolutiva, che continua a penalizzare i lavoratori e i pensionati che hanno già pagato, lasciando, invece, incolumi quelli che fino ad oggi, con furbizia, abuso e speculazione, si sono sottratti alle loro responsabilità”. Paradossalmente, poi, nella Manovra non c’è posto nè per la patrimoniale, nè per le misure a contrasto dell’evasione fiscale”.

4 commenti a Sit in della Cisl davanti alla Prefettura di Gorizia

  1. gigi ha detto:

    Se ci saranno i sindacalisti allora ci sarà un assembramento di personaggi che non hanno mai lavorato, pertanto non possono parlare per conto dei lavoratori seri. I sindacalisti moderni proteggono i nullafacenti ed hanno contribuito al declino dell’economia italiana.

  2. esilarante ha detto:

    ma scherziamo? ben 4/5 delle entrate della manovra sono da patrimoniale (mobiliare o immobiliare)…
    Piuttosto, la CISL non faccia demagogia. Perchè quest’estate siete stati contrari all’ipotesi (durata due giorni e poi ritirata da Tremonti) di ridurre le maxi pensioni? La risposta è chiara: perchè difendete i privilegi dei maxi pensionati. E vi fate scudo degli altri per difendere i ricchi pensionati. MAI NIENTE avete fatto in questi anni a difesa dei precari. Avete sostenuto le politiche di Berlusconi dal 2001 e guardate dove siamo arrivate…
    Che fine ha fatto il “patto per l’italia”?? I cittadini hanno la memoria lunga… (e anche gli ex iscritti CISL). Vergogna.

  3. Alessio ha detto:

    Ma dove diavolo erano i sindacati negli ultimi anni quando chi ci governava sbandierava ai 4 venti che la crisi era insesistente, che da noi non sarebbe mai arrivata, che gli italiani, sono ricchi, stanno bene, sono fighi e che noi eravamo messi meglio degli altri europei?

  4. Rosy ha detto:

    I sindacati?
    Una volta c’era la Cisnal, poi si è vergognata di come si chiamava e ha deciso di ribattezzarsi Ugl, generando la nuova presidente della regione Lazio.
    La Cisnal, aveva sede a Gorizia in corso Italia, circa sopra il cafè house.
    Viene in mente quella questione di una ventina d’anni fa, quando si è iniziato a dare pensioni ai residenti all’estero, tanti in Argentina, ma tanti anche in Jugoslavia, e molti di questi ex partigiani titini.
    E chi faceva le pratiche di giorno, incassando la quota prevista,per pontificare la sera in consiglio comunale contro la stessa iniziativa?
    L’assessore Cosma…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *