6 Novembre 2011

Aprirà il 17 dicembre il centro visite di via Pisani

La storia di Panzano, dei suoi abitanti e dei suoi cantieri, le sue origini e l’imponente lavoro di recupero effettuato in questi anni, e da qui la valorizzazione dell’intero territorio monfalconese: tutto questo avrà d’ora in poi un punto fermo nel nuovo Centro Visite di via Pisani che il Comune di Monfalcone inaugurerà il prossimo 17 dicembre.

«L’obiettivo del Centro visite di via Pisani è quello di essere punto di informazione e promozione, un centro di documentazione sulle origini e la storia del quartiere, punto di valorizzazione turistica del territorio – spiega l’assessore alla Cultura Paola Benes – e sarà la prima tappa realizzativa di un percorso che permetterà nella primavera del 2014 di veder restituito alla città di Monfalcone, sotto altra veste ma carico di nuovi significati, il restaurato ex Albergo operai, che ospiterà il Museo della cantieristica monfalconese». Sarà così portato a conclusione l’iter realizzativo dei cinque interventi previsti nel progetto di “Polo museale della cantieristica monfalconese” approvato dalla Regione Friuli Venezia Giulia e finanziato con i fondi del POR FESR 2007-20013.

Ma l’inaugurazione del Centro visite nella ”via delle botteghe” di Panzano sarà anche l’occasione per inaugurare un periodo di animazione del rione che coinciderà con le feste di fine anno. Come elemento promozionale, l’Amministrazione ha infatti ritenuto di organizzare lungo via Pisani un mercatino di Natale per attrarre numerosi visitatori, per sensibilizzarli sull’intero progetto del polo museale e dare nel contempo un segnale di vitalizzazione per la popolazione del quartiere di Panzano. Il mercatino prevede l’allestimento di una decina di casette nelle quali il visitatore potrà acquistare articoli da regalo, artigianali, natalizi, ed enogastronomici. Sono previste anche alcune iniziative di intrattenimento, in orario pomeridiano, adatte ad un pubblico di famiglie.

Contemporaneamente, nel Centro sarà allestita la mostra “Faccia a faccia – Storie da riconoscere”, curata dal Consorzio Culturale del Monfalconese, nella quale verranno proposte molte immagini fotografiche in possesso del CCM dalle quali i cittadini potranno riconoscere persone, parenti, storie ed avvenimenti di vita e di lavoro. E ciascuno potrà anche contribuire a ricostruire il passato, riportando i propri ricordi in forma di testimonianza diretta sia in loco (con documentazione audiovideo raccolta attraverso l’uso di una fotocamera) sia inserendo eventualmente un documento o un racconto sul sito web. Obiettivo dell’iniziativa è infatti il recupero di materiali storici che la cittadinanza intende donare al futuro museo.

E’ previsto inoltre un percorso di avvicinamento al Centro visite, costituito da banners/stendardi posizionati in alcuni punti sensibili della città nonché lungo le principali direttrici cittadine che portano a Panzano (viale Oscar Cosulich e via Callisto Cosulich, fino a Via Pisani), quasi una guida visiva al raggiungimento del Centro visite.

Tag: , , .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.