11 Ottobre 2011

Bavisela, i vertici indagati per malversazione e fatture false

Malversazione e fatture false. Sarebbero queste le ipotesi di reato contestate ai vertici della società triestina “Bavisela” dalla Procura di Trieste.

L’indagine verterebbe sui fondi spesi dalla società per finalità diverse da quelle per cui sono stati versati da vari enti pubblici tra cui Comuni della provincia di Trieste e la Provincia stessa. L’inchiesta, avviata nel 2009, sarebbe giunta, proprio in questi giorni, alla fase di notifica agli indagati.

Tag: , .

Un commento a Bavisela, i vertici indagati per malversazione e fatture false

  1. Istriano54 ha detto:

    Visti i tempi dell’inchiesta (Bavisela 2009) chissà se lo stesso è successo nelle DUE EDIZIONI SUCCESSIVE ?????
    2 anni per un’indagine amministrativa sul controllo delle spese di una gara sportiva!!
    Un’audit del tipo di quelle aziendali, probabilmente, ci avrebbe impiegato 2/3 settimane. In azienda quando veniva l’auditing societario, tutto, e ripeto tutto il personale era a disposizione per soddisfare le richieste di spiegazioni agli auditors, poichè la magistratura ha gli stessi poteri, i tempi non dovrebbero mai essere così mostruosi!!!!
    e permettere, visti i tempi, non so se questo è il caso, il reiterare dei reati!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *