8 Ottobre 2011

Nei giorni della Barcolana, due parole su Barcola

Barcola, frazione di Trieste, si trova tra Roiano e Miramare e già dall’epoca romana era cosparsa di belle ville. Allora era nota come Valicula, piccola valle.

Il viale Miramare che la congiunge a Trieste fu costruito nel 1859, prima vi si andava per l’antichissima strada di Gretta. In età moderna, fino a metà Ottocento, era abitata prevalentemente da pescatori e solo successivamente i triestini iniziarono a costruirvi le loro residenze estive. Dal 1883 iniziò il servizio di tram a cavallo che congiungeva Barcola con i portici cittadini e nel 1900 fu inaugurato il tram elettrico.

La chiesa della località fu costruita nel 1785 sul luogo di una preesistente del 1642 ed è dedicata a san Bartolomeo. Una delle campane del suo campanile era appartenuta all’antica Torre del porto che sorgeva in Piazza Grande.

Dal 1969 nel mare antistante Barcola ogni anno in ottobre si svolge la Barcolana.

Tag: , , .

4 commenti a Nei giorni della Barcolana, due parole su Barcola

  1. Avatar čriček

    Barcola, o Barkovlje in sloveno, si divide in B. Alta e B. Bassa. Quando gli abitanti vivevano di pesca, erano in grande maggioranza sloveni.

  2. Avatar Paolo Geri

    Andrebbe aggiunto che Barcola (bassa) fu fra fine Otocento e primi decenni del Novecento la zona di insediamento di numerose piccole e medie attività industriali.

  3. Avatar Alessandro

    @1 RIVENDICAZIONE 🙂 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.