12 Maggio 2011

Waltritsch: “Sedici mesi di attesa per la firma del Gect. Ultima cartuccia elettorale”

“La tanto, troppo attesa firma del Governo italiano al Gect transfrontaliero tra Gorizia, Nova Gorica e Šempeter Vrtojba è finalmente arrivata, quasi come ultima cartuccia da campagna elettorale”. A intervenire sul tema è il consigliere comunale del Partito Democratico – Demokratska stranka, Aleš Waltritsch.

“La notizia della firma, un atto dovuto da parte italiana alla volontà di cooperazione di queste terre, è senz’altro un dato positivo. Abbiamo dovuto purtroppo attendere ben sedici mesi e quindi si è perso molto tempo ed anche parecchie occasioni”. Sostiene il rappresentante del Pd: “Un’amministrazione attenta e lungimirante avrebbe dovuto in questo periodo intensificare i contatti e la collaborazione con i partner sloveni e predisporre tutto il necessario per una immediata partenza non appena ricevuta la firma. La giunta di centrodestra che governa (male) Gorizia ha invece poltrito e avrà bisogno di parecchi mesi per capire come e dove muoversi. Dobbiamo ringraziarla, continua il consigliere comunale del PD Waltritsch: tra un anno infatti, quando il centrosinistra risulterà vincente anche nella città di Gorizia, avremo a disposizione un importante strumento per uno sviluppo del nostro territorio comune. Auspichiamo che la giunta Romoli sappia ora fare tesoro dei molteplici contenuti del GECT, che assieme al capogruppo del Partito democratico Portelli avevamo con serietà e avvedutezza proposto in Consiglio comunale a gennaio dello scorso anno, ma che il centrodestra aveva biecamente respinto con la motivazione che ne avrebbe ritardato l’approvazione….”.

Tag: , , .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.