7 Maggio 2011

Sciopero generale della Cgil: la manifestazione a Monfalcone

Piazze affollate in tutta la regione, da Udine a Trieste, da Pordenone a Monfalcone, e molte grandi fabbriche ferme, con punte di astensioni dal lavoro del 90-95% alla Fincantieri, alla Detroit e all’Ansaldo di Monfalcone.

«La partecipazione allo sciopero generale di oggi – secondo il segretario regionale della Cgil Franco Belci – dimostra quanto siano sentiti, anche in Friuli Venezia Giulia, i temi che la Cgil ha messo al centro di questa giornata, per chiedere una svolta nelle politiche del Governo. Sul lavoro, sul fisco, sulla sanità, sulla scuola pubblica, sulle grandi infrastrutture, su quella famiglia sostenuta a parole, ma bastonata nei fatti dal crollo dei redditi e dai tagli al welfare». Tra i temi, oltre all’emergenza occupazione – oltre 15mila i posti persi dall’inizio della crisi, con una cassa integrazione che resta su livelli solo leggermente inferiori rispetto al 2010 – e al precariato, anche quello del lavoro festivo, rispetto al quale la Cgil Fvg ribadisce il suo no alla deregulation: «Siamo e resteremo sempre contrari – commenta Belci – a un modello che sostituisce i valori coi consumi».


foto: Roberto Zolia

Tag: , , .

Un commento a Sciopero generale della Cgil: la manifestazione a Monfalcone

  1. Mattei Gilberto ha detto:

    Fazzoletti e bandiere rosse come il sangue di coloro che continuano a dare tutto per un mondo diverso. Ma quale mondo?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *