23 Marzo 2011

Maxi sequestro di sigarette ad Aurisina

Quattrocento stecche di sigarette ucraine sequestrate e tre arresti per contrabbando. Questo il bilancio dei controlli svolti l’altro pomeriggio nella fascia confinaria dalla Squadra Mobile e dalla Polizia di Frontiera di Trieste, rafforzati nell’approssimarsi della delicata partita Slovenia – Italia che si giocherà venerdi sera a Lubiana, valida per le qualificazioni agli europei di calcio del 2012.

Il carico di sigarette è stato scoperto a bordo di un’autovettura VW Passat con targa italiana fermata nei pressi di Aurisina. L’autovettura era però già stata notata nei presso dell’ex valico di Fernetti dalle pattuglie della Squadra Mobile e della Frontiera impegnate nei controlli nella zona confinaria.

Il veicolo aveva attirato l’attenzione degli agenti perché seguiva da vicino un’altra VW Passat con targa italiana che, a sua volta, aveva destato sospetti perché alla vista della polizia i due occupanti avevano rallentato per osservare gli agenti.

Le pattuglie allora decidevano di seguire le due autovetture, chiedendo anche l’ausilio della Polizia Stradale per procedere ad un controllo mirato. I sospetti dei poliziotti hanno ben presto trovato conferma: nel vano bagaglio di un’autovettura erano state abilmente occultate ben 400 stecche di sigarette Chesterfield di lavorazione ucraina. Il conducente, un 31enne cittadino ucraino, A.S. le sue iniziali, è stato arrestato per l’ipotesi di reato di contrabbando di T.L.E.

Nel frattempo veniva fermata nei pressi del Lisert l’altra autovettura su cui viaggiavano altri due cittadini ucraini, il 25 O.S. e il 27enne D.S. Entrambi sono stati arrestati con la stessa accusa.

La merce e le due autovetture, intestate entrambe ad una cittadina ucraina, sono state sequestrate.

Tag: , , .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.