23 Marzo 2011

Il circolo canottieri Saturnia colleziona 11 vittorie a San Giorgio di Nogaro

Una regata d’apertura che sta oramai diventando un appuntamento classico della stagione remiera, quella disputata anche quest’anno la terza domenica di marzo sul bacino di San Giorgio di Nogaro, e che ogni anno di più coinvolge ed ospita club ed amici, oltre che da Friuli Venezia Giulia, anche dal Veneto, dall’Emilia Romagna, dalla Slovenia e dall’Austria.

I numeri di domenica, 706 atleti-gara a rappresentare 27 società remiere in 74 gare, sono un risultato importante e lusinghiero, che premia il lavoro del Comitato regionale degli ultimi anni, onora la qualità delle Società regionali. Una manifestazione, anche quella di quest’anno, con nomi altisonanti, ad iniziare dall’olimpionico Rossano Galtarossa, a Cardaioli, Rigon, Smerghetto e Manzoli, nomi importanti del remo azzurro.

Un primo confronto davvero interessante tra le realtà regionali, che hanno dovuto guardarsi per bene in particolare dai veneti della Canottieri Padova, dal CUS Ferrara, come degli sloveni del Piran e gli austriaci del Villach, giunti in gran forze sul bacino dell’Aussa-Corno.

Giornata di chiaro stampo primaverile, disturbata a tratti da una brezza laterale che creava qualche problema in fase di allineamento soprattutto per i più giovani, ma che non inficiava il regolare svolgimento delle gare e l’ottenimento di buoni riscontri cronometrici. Primo via alle ore 9:45, anticipato dall’esecuzione dell’Inno di Mameli, in omaggio ai festeggiamenti per il 150° anniversario dell’unità d’Italia.

Undici vittorie complessive per il Saturnia allenato da Spartaco Barbo e Stefano Gioia, grazie ai successi nel 720 allievi B (Legovini), allievi C (Flego), nel doppio cadetti (Chiostergi, Carone), 2 senza (Ferrari, Reganzin) e 4 senza ragazzi (Glionna, Marfoglia, Pertosi, Gortan), singolo (Weiglein) e doppio ragazze (Verrone, Lonzar), 2 senza (Baldini, Brezzi) e 4 senza junior (Forcellini, Mariconda, Parma, Millo) e 8 senior (Covassin, Ferrarese, Glionna, Mangano, Panteca M., Panteca R., Tedesco, Panteca F. tim. Tassan). Ma immediatamente a ridosso, in quanto a vittorie, i monfalconesi della Timavo preparati da Claudio Cristin e Roberto Delise con 10 primi posti, conquistati in massima parte con gli atleti del prolifico vivaio: nel 720 allievi B (Musio), doppio allievi C (Cornellato, Pizzin), singolo allieve C (Leghissa), doppio cadetti (Centazzo P., Centazzo M.), 4 di coppia cadetti (Centazzo, Centazzo, Depaoli, Rusconi), singolo ragazzi (Fabris, Barducci), doppio ragazze (Bonazza, Rusconi), doppio (Polez, Cernic) e 4 di coppia junior (Bellè, Sfiligoi, Polez F., Polez K.).

Per le altre Società regionali presenti sull’Ausa Corno: 3 vittorie per la Nettuno nel 720 allieve C (Cecchini), doppio PL (Kaucic, Donat) e 720 Cadetti (Barbaria), 3 vittorie per la Pullino nel 720 Cadetti (Bersenda), singolo ragazze (Zullich) e singolo ragazzi (Apostoli), 2 vittorie per la Ginnastica Triestina nel doppio junior (Djordjevic, Piccirillo) e 720 Allieve B (Visintin), 2 vittorie per la Canottieri Trieste nel due senza senior misto con la Canottieri Padova (Martini, Lunardi) e due con senior (Martini, Mariola, tim: Debortoli), 1 vittoria a testa per il CMM “Nazario Sauro” nel doppio allieve C (Gnesda, Millo) e Polisportiva San Marco nel 720 cadetti (Maiello). Tra i master, prima piazza per il singolo (De Pol) ed il doppio maschile del Saturnia (Verrone, Tosi) ed il 4 senza dell’Adria (Maccari, Mocnik, Predonzani, Dell’Aquila).

Nella classifica generale per Società aveva la meglio il Saturnia, davanti a CUS Ferrara (prima Società non regionale) e Canottieri Padova, mentre nella Coppa d’Aloja era la Timavo, che seppur di misura, faceva meglio di tutti. Tra le Società straniere al primo posto il VK Piran.

Tag: , .

Un commento a Il circolo canottieri Saturnia colleziona 11 vittorie a San Giorgio di Nogaro

  1. Davide ha detto:

    bela muli!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *