3 Marzo 2011

Terza corsia e sottopasso sulla statale 56 a Buttrio. Il via ai lavori

Prenderanno avvio il 7 marzo prossimo i cantieri di due opere da lungo attese sulla strada regionale 56 ”di Gorizia”, in comune di Buttrio. Si tratta della realizzazione di una terza corsia e di un sottopasso per l’accesso in sicurezza agli stabilimenti del gruppo Danieli e della rotatoria che sostituirà l’impianto semaforico di accesso al comune.
Le due opere, a cura di FVG Strade con un finanziamento regionale complessivo di 2 milioni di euro, permetteranno di rendere più sicuro e fluido il traffico automobilistico sempre molto intenso nella zona industriale, e, attraverso la realizzazione di due sottopassi pedonali e ciclistici e di un’area per la fermata dell’autobus, di permettere l’agevole attraversamento delle utenze deboli e delle maestranze della Danieli. Oggi alla presentazione ufficiale dei lavori, la cui realizzazione è prevista entro 270 giorni, accanto all’assessore regionale alla Viabilità e Trasporti Riccardo Riccardi, erano presenti il presidente e amministratore delegato della Danieli Gianpietro Benedetti, il presidente e il direttore di FVG Strade, Giorgio Santuz e Oriano Turello, il vicepresidente della Provincia di Udine e l’assessore alla Viabilità, Fabio Marchetti e Daniele Macorig.
”E’ l’avvio di una serie di interventi che dovranno risolvere alcune criticità rilevanti di questo asse viario”, ha spiegato Riccardi, chiarendo che ”oltre alle due opere a Buttrio, sono infatti compresi nel piano di opere sulla strada 56 anche la rotatoria all’altezza del semaforo di Lovaria, lo svincolo della variante di Premariacco, la rotatoria di via Bariglaria, l’intervento sul semaforo di Manzano e altre tre rotatorie a San Giovanni al Natisone. Una volta ultimati i lavori sulla 56 – ha aggiunto Riccardi – ci occuperemo della strada 13 e della 14”. Soddisfatto il sindaco di Buttrio Tiziano Venturini, che ha definito l’intervento come ”storico, atteso da tanti anni dalla comunità di Buttrio”. Presenti alla cerimonia anche i primi cittadini di Pradamano, Gabriele Pitassi, Manzano, Lidia Driutti, San Giovanni, Franco Costantini, Corno di Rosazzo, Loris Basso e Santa Maria la Longa, Igor Treleani.

Tag: , , .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.