1 Marzo 2011

Le associazioni contro l’ascensore lanciano una petizione online

Il Coordinamento delle associazioni contro l’ascensore di Gorizia lancia una petizione online. L’obiettivo è di “portare all’attenzione dell’opinione pubblica nazionale questo scempio culturale, paesaggistico e finanziario, tramite qualsiasi mezzo di comunicazione a nostra disposizione, lavorando in contemporanea sulla sensibilizzazione dei cittadini con varie iniziative, attualmente in fase di progettazione”.

Qui il link alla petizione ospitata dal sito nazionale dei Gruppi Archeologici d’Italia.

Tag: , , .

24 commenti a Le associazioni contro l’ascensore lanciano una petizione online

  1. ilaria ha detto:

    E come canta Vasco…Ormai è tardi!!!!! 🙂

  2. Roberta Battiston ha detto:

    Ma perchè è sempre “troppo tardi”? Bisogna lottare per quello in cui si crede fino alla fine. Che sia un successo o che non lo sia, ma almeno non si può dire che non si è fatto nulla per fermare quest’opera inutile. Non bisogna continuare ad avere sempre questo spirito di rassegnazione. Con la rassegnazione non si ottiene proprio nulla!

  3. ilaria ha detto:

    Si chiama realtà, non rassegnazione!

  4. Roberta Battiston ha detto:

    D’accordo, ma se tutti pensassimo così, saremmo inerti dinnanzi a qualsiasi genere di situazione: “tanto la realtà è così e non si può cambiare, tanto vale non fare nulla”.
    Io penso che sia un atteggiamento sbagliato. Non bisogna essere passivi ad ogni cosa che ci “cade” dall’alto. Dobbiamo imparare a dissentire perchè altrimenti nulla potrà mai cambiare in questo Paese. Io sono di questa opinione.

  5. alpino ha detto:

    @Ilaria
    ormai è tardi, lo sanno anche loro, tutto questo altro non è che una vetrina per le associazioni medesime.
    Volete bloccare tutto, incatenatevi nel cantiere se avete coraggio, distendetevi davanti alle ruspe…quelli della TAV lo hanno fatto..

  6. ilaria ha detto:

    Esatto!!!!!

  7. Roberta Battiston ha detto:

    Mi spiace sapere che questo sia il vostro pensiero che, peraltro, non posso condividere. Ad ogni modo vorrei sottolineare quanto sia importante il lavoro che tutte le associazioni di volontariato svolgono per la tutela del territorio sul quale operano (e con tutte mi riferisco a tutte le associazioni presenti in ogni Nazione). Talvolta giungono laddove altri altrimenti non arriverebbero.

  8. Nick Carter ha detto:

    Lancio una proposta.Oltre all’ascensore sul castello,si potrebbe costruire una telecabina ad agganciamento automatico che dal rione di staccis raggiunga la cima del Calvario attraversando l’Isonzo.Le centinaia di migliaia di turisti che visitano Gorizia ogni anno e in ogni stagione avrebbero la possibilità,giunti sul Calvario di fare un piccolo safari tour nel paradiso dei cinghiali(a loro rischio e pericolo).Inoltre si potrebbe costruire una megafunivia a campata unica con cabine di 150 posti per collegare la famosa e rinomata località di S.Mauro con la caserma in disuso posta sulla cima del Sabotino.Per accogliere l’enorme massa di turisti che accorrerebbero da ogni parte del mondo consiglierei di trasformare la vecchia caserma in un modernissimo barachin di ultima generazione con abbondante razione di polenta e luganighe per i turisti affamati e bicer de vin in omaggio.

  9. ilaria ha detto:

    Cara Roberta,
    credo che tu abbia un po’ di confusione in testa…non stiamo parlando mica di questo!!!!

  10. Morgan ha detto:

    Ma non vi siete mai chiesti che forse a molti piace l’idea e per questo non fanno commenti in merito? io voglio l’ascensore…e perchè no, anche “una telecabina ad agganciamento automatico che dal rione di staccis raggiunga la cima del Calvario attraversando l’Isonzo”…

  11. ilaria ha detto:

    Morgan arrivi tardi quest’idea l’abbiamo già avuta ed argomentata ampiamente a suo tempo!!!!:)

  12. Roberta Battiston ha detto:

    Cara Ilaria,
    la confusione, invece, è ricaduta proprio su di te. Il mio era un semplice commento a riguardo della frase di alpino “[…]tutto questo altro non è che una vetrina per le associazioni medesime.[…]”. Mi è sembrato doveroso sottolineare che le cose non stanno esattamente così.

  13. ilaria ha detto:

    Si ma tu parli di associazioni di volontariato in generale mentre qua si parla nello specifico delle associazioni no-ascensor!

  14. Roberta Battiston ha detto:

    Includendo quelle in oggetto. Ad ogni modo prima di poter esprimere giudizi, positivi o negativi che siano, sarebbe più opportuno che si conoscesse dette realtà associative. Una volta conosciute è possibile valutare, ma fino a quel momento ogni commento a riguardo rimane un puro pensiero personale non verificato.

  15. alpino ha detto:

    Ma a che serve conoscere cosa fa un associazione di rievocazione storica o altro?? a me personalmente non me ne frega nulla, come non me ne frega niente di quasi tutte nel senso che non le seguo tutto qui.
    Cosa ha a che vedere conoscere cosa fa un’associazione con il rifiuto dell’ascensore? io ragiono in merito a questa cosa ovvero che vi poniate contro l’ascensore e cosa a tal riguardo state facendo, poi se siete un’associazioni di merletti, tobolo, bondage, sadomaso non me ne importa un fico secco.
    C’è tra di voi un’associazione degli amanti delle scale? ovvero ente che raccoglie tutti coloro che odiano ascensori, scale mobili e ausili di elevazione? non penso.
    Vi valutiamo per ciò che vorreste fare ora ovvero bloccare l’ascensore, come lo fate? petizione on line…utilità? zero assoluto in quanto mi pare che siano state gia raccolte firme a destra e a manca e non si è ottenuto nulla se non splendido materiale per grafologi…detto questo che vogliamo fare?? la prossima mossa sarebbe quella di mettere qualche adesivo NO ASCENSORE oppure qualeche maglietta? se volete un minimo di frutti dovete portare avanti azioni eclatanti, basta firme digitali o cartacee e basta tavole rotonde per pensionati..altrimenti xe come come cantar in Calvario…no te senti nissun

  16. Miki ha detto:

    A gorizia solo NON XE POL, NON XE POL e NON XE DEVI.
    DAi insomma, non sapete nemmeno da dove vengono i soldi per l’ascensore. Informarsi prima di parlare!

  17. Milost ha detto:

    Insomma, se volè firmar, firmè; se no basta con ste ciacole. Me par che la petizion non sia ospitada in un sito de sadomaso, e quindi che ghe sia la dovuda afidabilità. Quel che vien proposto alla firma xe chiaro e scrito con la necessaria competenza. Mi go firmà.Io voglio i soldi per le scuole, non per gli ascensori: questi sono i veri investimenti per chi guarda al futuro.

  18. alpino ha detto:

    le firme no servi ad un’ostia, solo quelle sugli assegni hanno valore 🙂

  19. DucaDica ha detto:

    Ma nn doveva rivar quei de Sriscia?Oppur anche lori ve ga dito che non ga tempo de perder. 😀

  20. massimo ha detto:

    Romoli non ti dimetti ancora??!

  21. Andrea ha detto:

    Lo spirito ribelle dei Goriziani è riuscito a realizzare un’ associazione, mai banale e scontata, fa davvero piacere vedere come un gruppo di giovani non voglia cedere al potere decisionale del Sindaco e della sua giunta.

  22. Sveva Macrini ha detto:

    Delle “vetrine” non ci interessa proprio un bel niente, anzi avremmo fatto volentieri a meno di sobbarcarci l’incombenza di remare contro quest’opera inutile, perchè è un lavoraccio come pochi. Se ci serve pubblicità la facciamo per le iniziative in cui ci impegnamo, non fine a sè stessa o alle associazioni in sè, anche perchè a noi non viene in tasca nulla, men che meno soldi, solo molto lavoro. Se poi il goriziano medio è contento di veder massacrare il monumento simbolo della città e di pagare di tasca propria cabine e manutenzione si può accomodare: le notizie sui fondi sono state prese pari pari dal capitolato di spesa del progetto esecutivo in fase di realizzazione e non ci siamo inventati nulla di quel che abbiamo scritto. In ogni caso non è mai troppo tardi, per nulla, e non vi preoccupate, ci stiamo muovendo anche per fare “iniziative eclatanti”, come le chiamate voi, e su vari fronti.

  23. Bunga Bunga ha detto:

    Una volta installato ed operativo sarà il caso di vedere quanto si incasserà all’anno e quanto si spenderà in manutenzione. La Corte dei Conti in futuro potrebbe avere qualcosa da dire.

  24. Lorenzo Ceriani ha detto:

    Come goriziano non mi vergogno di essermi “svegliato” tardi… cioè quando sopra piazza vittoria sono iniziati i lavori. Il progetto era risaputo, ma come molte altre idee brutte e vecchie anch’io come tanti pensavo che non sarebbe stata mai realizzata. C’è da dire pero’ che fino all’inizio dei lavori nessuno in città aveva un’idea chiara di cosa si volesse fare esattamente: i tre ascensori, la torre vetrata, il belvedere, il buco nelle mura… il comune si è guardato bene di presentare un progetto, un plastico, ecc. Per quanto riguarda le associazioni in cerca di vetrina mi viene da ridere: in questo frangente rischiamo di avere piu’ da perdere che da guadagnare. Lo facciamo per coerenza con i nostri principi, e perchè abbiamo buone ragioni per credere che la nostra idea sia quella della maggioranza dei goriziani, specialmente giovani, indipendentemente dal colore politico.
    Lorenzo – Agesci Gorizia 2

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *