21 Gennaio 2011

Monassi: “Dovrò affrontare ritardi e mancate scelte di sviluppo”

”E’ con grande senso di responsabilità ma anche con la consapevolezza di dover affrontare difficoltà, ritardi e mancate scelte di sviluppo, che assumo da oggi la Presidenza dell’Autorità Portuale di Trieste”. Lo ha detto oggi Marina Monassi, fresca di nomina alla presidenza dell’Autorità portuale di Trieste.

”Nel ringraziare il Governo, il Parlamento, la Regione Friuli Venezia Giulia, la Camera di commercio di Trieste e tutte le categorie economiche per la fiducia che mi hanno accordato – ha detto Monassi – torno nella convinzione che mai come oggi i porti italiani abbiano grandi possibilità di rilancio, ma che queste possibilità possano concretizzarsi solo attraverso programmi realizzabili e progetti che seriamente abbiano la possibilità di trasformarsi in realtà”.

Secondo Maonassi ”il grande campo di sfida per centrare questi risultati sarà quindi la definizione di rapporti e di alleanze del tutto innovativi con il territorio, con i mercati e anche con il mondo dell’impresa e della finanza, ricollocando il porto di Trieste in posizione leader sullo scenario internazionale del Nord Adriatico.”

Tag: , , .

9 commenti a Monassi: “Dovrò affrontare ritardi e mancate scelte di sviluppo”

  1. Avatar Bastafurti

    Sembrano le frasi di chi è appena sbarcato a Trieste per la prima volta…. Peccato abbia già fatto un mandato e alla fine i risultati sono stati nulli….sicuramente una nomina dovuta al merito…

  2. Avatar robiparsutto

    l’ultima volta non la ga fatto niente oltre a regali ad amici vari e la xe pure sotto indagine per danni erariali e in causa con la stessa autorità che la dovessi governar…

    ma evidentemente il centrodestra in regione non ha nessuno di più preparato da mettere li nel DESERTO di questa classe dirigente che VA MANDATA A CASA quanto prima.

  3. Avatar michele

    caro cogoi…

  4. Avatar Fabio

    Si, anche la storia della causa contro la stessa autorita’ andrebbe capita.
    Poco tempo fa un sindaco che ha fatto ricorso contro la multa affibiatagli da uno dei suoi vigili urbani ha dovuto dimettersi per conflitto di competenze e questa invece niente…evidentemente Berlusconi non e’ l’unico a sentirsi al di sopra della legge.

  5. Avatar Tergestin

    Quattro post (‘desso cinque) dedicadi a una scelta quantomeno “discutibile” sulla risorsa economica piu’ importante dela nostra citta’.

    Mentre per le solite, sterili e vecissime polemiche se ne tira un centinaio. Complimenti.
    Noto soprattutto l’assenza del nostro solerte Venezian: nessuna opinion a riguardo se no zontemo qualcossa che gabi el vago sentor de “slavocomunistantitaliano”?

  6. Avatar Tergestin

    Ma roba ben piu’ importante: Cosolini cossa ne pensa? Dove xe el PD locale, da Omero alla Bassa Poropat? Tuti d’acordo? E le sinistre radicali finidi i autunni caldi anti-Gelmini (legittimi, per carita’) i va in formalina per tuto l’anno come succedi da lustri a ‘sta parte? O Bandelli, che critica la mancanza de meritocrazia nel PDL ogni do’ per tre, stavolta no ‘l disi niente? Anzi se no sbaio el sembrava adiritura favorevole purche’ no vadi el nemico RDP in porto…..el quale xe l’unico che impreca sula vicenda.
    Assieme a Rosato, non certo el Subcomandante Marcos, che comunque el ga espresso -l’unico- una certa contrarieta’.

    Sempre meio la politica Triestina, complimenti!

  7. Avatar mutante

    ma cos’è diventato sto sito: radiomonassi?

  8. Avatar Tergestin

    Beh alcuni utenti pensava, con grande fastidio, che fossi RadioPahor…..

  9. Posso chiedere una cosa?
    Non è molto che mi occupo di aspetti di politica locale a Trieste (non essendo triestino) ma una cosa mi ha sconvolto: da qualunque parte la guardi la scelta della Monassi è un disastro.
    Tutte, ma proprio tutte le persone che ho ascoltato in questi giorni parlano di un vero e proprio disastro.

    Potrei chiedervi di riassumermi il perché? Cioé difficilmente capita di sentire tanti triestini d’accordo sul giudizio negativo nei confronti di una persona.

    Candidamente, giuro…senza doppi fini, vi chiedo perché.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.