28 Dicembre 2010

Alla scoperta degli archivi con l’Istituto di storia di Gorizia

Lettura e trascrizione della scrittura gotica, consultazione degli archivi, gestione informatica dei documenti. Si amplia l’offerta didattica dell’Istituto di storia sociale e religiosa che, grazie al contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Gorizia, promuove dal prossimo gennaio alcuni corsi specialistici destinati a cultori di storia che desiderano informazioni sul panorama storico archivistico del territorio, e cultori della materia che già frequentano il mondo degli archivi.

I primi corsi a prendere il via sono quelli dedicati agli “Strumenti informatici e gli archivi”, a cura di Tommaso Mazzoli (Università di Trieste): il primo riguarda gli strumenti informatici per il recupero, l’elaborazione e la presentazione delle informazioni in campo storico umanistico; il secondo l’informazione, la conoscenza ed il web. Le lezioni, a cadenza bisettimanale, si svolgeranno a Gorizia nell’aula d’informatica del Liceo Linguistico “Paolino d’Aquileia” con inizio il 24 gennaio 2011.

Il tradizionale corso di primo livello di lettura e trascrizione di documenti delle cancellerie civili e religiose scritti in tedesco (grafia gotica) sarà ancora ospitato dall’Archivio di Stato di Trieste, a partire dal 3 febbraio. Nel 2011 verrà avviato anche il corso “Leggiamo il documento”, laboratorio di edizione di una fonte, grazie alla collaborazione di Vojko Pavlin, storico medievista di Nova Gorica. L’esperimento didattico, in cui i partecipanti avranno modo di esaminare un urbario goriziano in lingua tedesca – in grafia gotica – è finalizzato all’esame dei problemi connessi all’edizione di fonti, alla trascrizione e traduzione. Il laboratorio si terrà a Gorizia nella sala di lettura della Biblioteca del Seminario Centrale con inizio il 2 marzo p.v.

Sarà invece lo storico Ivan Portelli che guiderà i cultori nei meandri della storia e della struttura amministrativa dell’Arcidiocesi di Gorizia: il corso, in 5 lezioni frontali di 2 ore ciascuna, inizierà nel maggio 2011 e sarò ancora ospitato dalla Biblioteca del Seminario Centrale.

Ulteriore novità del 2011 è l’attivazione da parte dell’Issr del servizio di apertura degli archivi storici del Monastero delle Madri Orsoline di Gorizia, della parrocchia di San Rocco di Gorizia e della parrocchia di S. Adalberto di Cormons. Le richieste di appuntamento e di consulenza per le ricerche vanno inviate esclusivamente alla segreteria dell’ISSR, all’indirizzo issrarchivi@virgilio.it.

Per l’inizio ufficiale dei corsi, l’Issr ospiterà il 31 marzo 2011 una delle personalità più autorevoli a livello internazionale nell’ambito degli studi di ecdotica, quella di Attilio Bartoli Langeli, ordinario di Paleografia e diplomatica e membro del Comité international de Paléographie: nell’occasione presentarà a Gorizia il volume curato da Laura Pani, In uno volumine. Studi in onore di Cesare Scalon (Udine, 2009), miscellanea di saggi inerenti la paleografia greca e latina, la diplomatica, la codicologia, l’epigrafia e la storia del libro manoscritto, in un arco cronologico che va dal tardoantico ai primordi della stampa.

Per qualsiasi informazione e per l’eventuale iscrizione ai corsi, a cui la Soprintendenza Archivistica per il Friuli Venezia Giulia ha concesso il suo patrocinio, ci si può rivolgere alla segreteria dell’Issr di Gorizia (istitutodistoriasociale@virgilio.it), a partire dal 10 gennaio p.v.

Tag: , , .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.