16 Novembre 2010

Aeroporto di Ronchi: “l’attuale massa critica non basta per immaginare nuovi sviluppi di traffico”

“Eliminare la litigiosità societaria, mettendo in equilibrio una situazione sino a pochi anni fa devastante, garantire una prima parte di investimenti indispensabili per confermare la concessione quarantennale, offrire migliori servizi alla clientela del Friuli Venezia Giulia, concretizzando, ad esempio, i voli per il ‘centro’ di Milano e verso Genova”.

Questi obiettivi dell’aeroporto di Ronchi dei Legionari sono stati raggiunti, ha sottolineato oggi l’assessore regionale alla Viabilità e Trasporti Riccardo Riccardi incontrando oggi a Trieste tutte le “sigle” sindacali dei trasporti, “preoccupate” per il futuro dello scalo aeroportuale del Friuli Venezia Giulia e comunque tendenzialmente favorevoli ad alleanze con nuovi partner economici.

“Ora bisogna guardare avanti, poiché l’attuale massa critica del nostro aeroporto non è sufficiente per immaginare nuovi sviluppi di traffico”,

In questo percorso, appena avviato, “che deve tener conto del fatto che negli anni a venire la Regione non avrà più la possibilità di immettere risorse nelle casse dell’aeroporto di Ronchi (lo dicono le norme e lo dice la situazione finanziaria pubblica)”, non c’è più molto tempo a disposizione, ha indicato l’assessore regionale ai Trasporti ai rappresentanti dei lavoratori, tra l’altro osservando che ai cittadini interessano nuovi servizi, “non certo chi siede nei consigli di amministrazione”.

“Senza nuove alleanze, senza massa critica, i costi di Ronchi saranno sempre superiori ai ricavi”, ha ribadito Riccardi, che però ha confermato che in qualsiasi ipotesi di partnership – “un processo nel quale vogliamo avere al fianco anche i sindacati” – la Regione non intende sottoscrivere alcun accordo “senza preventive garanzie di servizi e voli ed il mantenimento dei livelli occupazionali”.

I dati illustrati dall’assessore Riccardi peraltro “parlano chiaro: “se anche Ronchi, con il nuovo volo per Malpensa – ha comunicato – ha registrato in ottobre un +26 per cento di passeggeri rispetto allo stesso mese del 2009”, negli ultimi anni anni (2000-2009) Venezia è passata da 4,1 a 6,7 milioni di passeggeri, Treviso da 281 mila a 1,8 milioni, Trieste da 574 mila a 700 mila.

Tag: , , .

Un commento a Aeroporto di Ronchi: “l’attuale massa critica non basta per immaginare nuovi sviluppi di traffico”

  1. Srečko ha detto:

    A me Marco Polo risulta molto di piu’… 8.624.333 gia’ nel 2008.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *