15 Novembre 2010

Polveri sottili: a Udine non ci saranno misure antismog

L’arrivo della pioggia scongiura l’introduzione delle misure antismog. Dopo il terzo sforamento consecutivo dei livelli di pm10, registrato ieri 14 novembre, l’allarme polveri sottili è destinato a rientrare nelle prossime ore grazie alle precipitazioni attese per domani. “La pioggia e il previsto abbassamento delle temperature puliranno l’aria – spiega l’assessore alla Qualità della città Lorenzo Croattini –, quindi non è necessario intervenire con limitazioni alla circolazione”. Da domani quindi non sarà più in vigore nemmeno il divieto di utilizzo dei combustibili solidi per il riscaldamento delle abitazioni dotate, in alternativa, anche di impianto alimentato a metano (da tale divieto sono escluse le caldaie dotate di filtro antinquinamento). Nella giornata di ieri le centraline di rilevamento dell’Arpa hanno segnalato il terzo sforamento consecutivo dopo quelli di venerdì e sabato, registrando una concentrazione media delle polveri sottili di 78 mg/m3.

Tag: , , .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.