26 Settembre 2010

Elio e Pupkin kabarett al Teatro stabile sloveno: due assaggi della nuova stagione all’insegna di accattivanti intermezzi

“Una nuova stagione in una nuova situazione… emozionante come l’anno scorso, eppure in modo diverso. Mi sembra che dallo stato di crisi e totale incertezza, quando ci chiedevamo cosa cadrà dal cielo, abbiamo raggiunto una nuova forma di incertezza, una condizione che potremmo definire di leggera crisi permanente, oppure di stabile semi-crisi. La crisi non è ancora risolta, ma è sotto controllo”. Queste le parole di Primoz  Bebler, direttore artistico del Teatro Stabile Sloveno, durante la presentazione della nuova stagione teatrale 2010/2011.

Fedele alla propria missione produttiva e alla specificità culturale dei contenuti, il teatro presenta al pubblico l’immagine aggiornata di una proposta di grande varietà: non solo prosa, ma anche danza classica e contemporanea, musica classica e leggera, grandi spettacoli, eventi al Ridotto e musical. Insomma, la nuova stagione sarà ben più di un intermezzo che dalla crisi accompagna il teatro verso acque più tranquille.

Il teatro ha già inziato la propria attività con una serie di repliche eccezionali nelle sale del teatro e sul territorio. Prossimamente si potrà assistere alla commedia Duetti e allo spettacolo di Franco Però Sulla “Relazione della commissione mista storico-culturale italo-slovena” ovvero: Dialogo tra la cuoca di un’osteria e la sua aiutante intorno a questioni di nessuna rilevanza esistenziale, realizzato in collaborazione con la Provincia di Trieste.

Mercoledì 6 ottobre, una serata da non perdere con il Pupkin kabaret, che proseguirà anche dopo lo spettacolo con una festa dedicata ai più giovani.  Qui trovate un assaggio di un cabaret unico e inimitabile.

Ma entriamo ora nel cuore dell’abbonamento che quest’anno promette di accontentare tutti, anche i più esigenti. L‘ABBONAMENTO BASE comprende 4 nuove produzioni del TSS. Fra le varie rappresentazioni in programma segnaliamo: Girotondo di Schnitzler, per accontentare i gusti più classici, l’opera pop-ropck Nerone di Andrej Rozman Roza e Davor Bozic, prodotta dal teatro nazionale Drama di Lubljana, che canterà in tono crudele e divertitoo la caduta dell’impero romano e le ambizioni artistiche di un governante che aspira soprattutto alla popolarità.  In primavera debutterà  il musical Decamerone di Giovanni Boccaccio, una rivisitazione della famosa opera letteraria in chiave contemporanea.

L’abbonamento base potrà essere completato con 1, 2 o 3 programmi a scelta.
Per chi cerca connessioni tra la letteratura e le sue metamorfosi teatrali c’è il programma ROMANZESCO, che comprende: Necropoli, adattamento teatrale dell’omonimo romanzo di Boris Pahor, e Delitto e Castigo. Il programma prevede inoltre il concerto dell’Orchestra simfonica della radiotelevisione slovena con un solista d’eccezione: il celebre violinista serbo Stefan Milenkovic.
Per chi desiderasse approfondire l’analisi dei sentimenti e la complessità dei rapporti umani c’è il programma AMOROSA. Closer di Patrick Marber  indagherà i rapporti più intimi, la gelosia sessuale e l’egocentrismo dell’uomo contemporaneo.  I rapporti di amicizia invece  saranno al centro dello spettacolo Art.  Previsti anche due spettacoli di danza: Havana de hoy e Noche tanguera.
Il programma EMOZIONANTE ci offre un evento imperdibile, con la collaborazione del teatro Miela: il cantante Elio sarà infatti fra gli interpreti dello spettacolo Gian Burrasca con la regia di Lina Wertmuller.

E previsto un programma dedicato ai più piccoli e ai giovani, che assisteranno a vari spettacoli, tra cui: Pinocchio, prodotto dagli allievi della Scuola Teatrale Studio Art,  le nuove produzioni Il Teatro di Camkar e Il drago d’oro, e il documentario Boris Pahor- una memoria ostinata, prodotto da Transmedia Gorica e dal centro regionale RTV Koper-Capodistria.

Ricordiamo che tutti gli spettacoli in abbonamento verrano corredati da sovratitoli in italiano.

Maggiori informazioni sugli abbonamenti e sui singoli spettacoli qui.

Tag: , , , , , .

Un commento a Elio e Pupkin kabarett al Teatro stabile sloveno: due assaggi della nuova stagione all’insegna di accattivanti intermezzi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *