21 Settembre 2010

Omero: “I grandi piani della giunta Dipiazza? Merce scaduta”

Il Pd attacca la giunta Dipiazza e lo fa attraverso il capogruppo in Consiglio comunale, Fabio Omero. Ecco il suo intervento relativo ai grandi progetti finiti “nel congelatore”.

Più la destra triestina parla dell’unità ritrovata a sostegno del sindaco e più evidenzia il fallimento di quasi dieci anni di amministrazione nel nome di Dipiazza. I grandi piani finiscono nel congelatore, con il rischio grave per un sindaco e assessore alla pianificazione, ma soprattutto per un commerciante, che siano scaduti. Il piano regolatore ricomincerà l’iter per concludersi dopo le elezioni del 2011. Il piano del traffico sarà demandato direttamente alla nuova futura amministrazione. Mentre del piano particolareggiato del centro storico neppure più parlano. Quasi dieci e Dipiazza porta a casa solo l’autostrada delle rive. Poca cosa e meno ancora se si pensa che il concorso delle rive, da lui promosso e pagato nel 2001, prevedeva una ben diversa soluzione per il traffico sul fronte mare. Ma il concorso è finito in un cassetto con tutti gli impegni assunti in questi anni: chiusura e riconversione della ferriera, royalties dal rigasificatore, parco del mare, bonifiche del sito inquinato, finanziamento della piattaforma logistica. Certo, Dipiazza si attribuirà il merito del riuso del porto vecchio, ma questo farà solo il pari con il merito che si attribuisce per la caduta dei confini.

Tag: , , .

7 commenti a Omero: “I grandi piani della giunta Dipiazza? Merce scaduta”

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.